Quotidiano Nazionale logo
15 mag 2022

Panchine “eco“ a Bresso A prova di vandali nel Parco della Pace

Alcune erano state divelte e lanciate sulla collinetta. Trenta nuove sedute. in plastica riciclata

Di plastica dura riciclata e resistenti agli atti vandalici: anche lungo i vialetti del Parco della Pace di via Campestre sono state posate una trentina di nuove panchine, sempre del "Modello Milano", al posto di quelle di legno, danneggiate, rovinate, prive di listelli e semidistrutte. Continua in quest’area verde, davanti alla scuola elementare Papa Giovanni XXIII di via Bologna, la campagna comunale di sostituzione delle panche nei parchi pubblici della città, per abbellire gli arredi e per garantire alle famiglie cittadine sedute sicure e comode: qui, il "cambio" era più che mai indispensabile visto che, un paio di mesi fa, alcune vecchie panchine erano state divelte dalle loro piazzole e lanciate sulla collinetta centrale, dove ci sono i due scivoli rossi utilizzati dai bambini.

Ricapitolando, oltre a quelle del Parco della Pace ce ne sono già 55, sistemate lo scorso anno, al parco del cimitero, l’area verde tra via Vittorio Veneto e piazza de Gasperi, e 10 al Parco dell’Impegno, tra via don Sturzo e via Grandi, collocate all’inizio della primavera. Nel corso della prossima estate, altre panchine, costruite secondo i processi ecosostenibili del riciclo della plastica, faranno capolino in un quarto parco bressese, vale a dire il giardino municipale tra le vie Milano e Madonnina, nel centro storico cittadino; in questo parco è previsto soprattutto un restyling ambientale, con un playground e una zona per lo sky-fitness. A seguire, la sostituzione interesserà il frequentato Parco Renzo Rivolta e i parchetti di quartiere.

Giuseppe Nava

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?