Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
23 lug 2022
23 lug 2022

Omicidio Mormile, dopo 30 annni altri due imputati

23 lug 2022
Umberto Mormile, ucciso nel 1990
Umberto Mormile, ucciso nel 1990
Umberto Mormile, ucciso nel 1990
Umberto Mormile, ucciso nel 1990
Umberto Mormile, ucciso nel 1990
Umberto Mormile, ucciso nel 1990

Per l’omicidio di Umberto Mormile, 34 anni, educatore del carcere di Opera, ucciso nelle campagne di Carpiano - nel Sud Milanese - più di trent’anni fa, l’11 aprile del 1990, rischiano di finire a processo altre due persone, i collaboratori di giustizia Salvatore Pace e Vittorio Foschini. La Procura infatti ha chiesto il rinvio a giudizio per i due imputati, dopo che nei mesi scorsi il gip Natalia Imarisio aveva respinto una richiesta di archiviazione su opposizione dei familiari della vittima, assistiti dal legale Fabio Repici. L’udienza preliminare, davanti al gup Marta Pollicino, è fissata per il 30 novembre. Per questo omicidio "a colpi d’arma da fuoco" sono già stati condannati nel 2005 come mandanti i boss della ‘ndrangheta Antonio Papalia e Franco Coco Trovato e come "esecutori materiali" Antonio Schettini e Antonino Cuzzola e nel 2011, con altro verdetto definitivo, anche Domenico Papalia, anche lui mandante.

Ora il capo della Dda milanese Alessandra Dolci e il pm Stefano Ammendola hanno chiesto il rinvio a giudizio anche per Pace, 66 anni, e Foschini, 63 anni, per concorso nell’omicidio aggravato dalla finalità mafiosa. Pace si sarebbe messo a disposizione di Coco Trovato e dei Papalia "fornendo supporto logistico". E Foschini, che faceva parte del clan di Coco Trovato, su "ordine di quest’ultimo" avrebbe dato "disposizioni ai sodali di fornire l’auto e una moto".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?