Non solo uffici ma tanti servizi per le duemila persone già qui

Il nuovo distretto urbano Mind, in fase di rigenerazione, offre spazi di ricerca e lavoro innovativi, con aziende, servizi e aree verdi per la comunità.

Non solo gru e cantieri. Nel nuovo distretto urbano, dove sta nascendo Mind, il più grande distretto di rigenerazione urbana pubblico-privata in Italia, ci sono luoghi dove quotidianamente si fa ricerca, si lavora e studia. Nel Mind Village, nel cuore del distretto, sui due lati del Decumano, il primo nucleo aperto alle imprese, incubatori, acceleratori e startup ad alto contenuto di innovazione, ci sono 40 aziende dove lavorano 1.500-2.000 persone. A tre anni dall’inizio dei lavori Mind assume sempre di più i connotati di un quartiere urbano: ci sono spazi pubblici e aree verdi, dotati di postazioni lavoro libere all’aperto, campi da basket e ping pong, lavanderia, pizza al taglio, aree ricarica per veicoli elettrici, bike scooter sharing, infopoint, percorsi nel verde, aree per la convivialità e il ristoro. Tra i nuovi spazi c’è EsselungaLab, un laboratorio ideato da Esselunga per la community di Mind. Per esempio qui è possibile sperimentare un nuovo modo di fare la spesa grazie a un sistema di checkout basato su computer vision e sensori intelligenti. Dopo aver prelevato gli articoli dagli scaffali, i clienti possono usare l’area self-checkout, dove una cassa mostra tutti gli articoli scelti per effettuare un controllo rapido, permettendo poi il pagamento e l’uscita veloce dal negozio.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro