Nelle casse oltre 55 milioni di euro. Cifra record per gli investimenti

Sesto, tra le opere in programma la piscina Olimpia, Villa Visconti d’Aragona, il nido Savona. Poi l’ex asilo Montessori, la nuova Casa di comunità e la manutenzione di scuole e case popolari.

Nelle casse oltre 55 milioni di euro. Cifra record per gli investimenti

Nelle casse oltre 55 milioni di euro. Cifra record per gli investimenti

"Se da una parte il bilancio dimostra una sempre maggiore attenzione al sociale e al mantenimento in efficienza del patrimonio immobiliare, dal punto di vista del territorio il 2024 sarà l’anno della svolta – annuncia il sindaco Roberto Di Stefano -. Mai tanti cantieri si erano aperti prima grazie alla cifra record di 55.400.000 euro che siamo stati in grado di attrarre: avanzeranno le opere del Pnrr oltre a quelle finanziate direttamente con risorse comunali". In particolare, ammontano a oltre 28 milioni gli investimenti dei lavori sostenuti dal Pnrr: Villa Visconti d’Aragona, l’ex asilo Montessori, il nido Savona, le scuole Marzabotto e Forlanini e il Quartiere Primavera. Si aggiungono gli oltre 2,8 milioni della Casa di comunità che Asst Nord Milano ha già cantierizzato in via Oslavia e che, entro la fine del 2024, sarà in grado di offrire non solo prestazioni specialistiche ma anche assistenza alle fragilità in rete con i servizi sociali del Comune. C’è poi tutto il sistema delle piazze rinnovate, con 1,6 milioni del Progetto Lombardia: il finanziamento sarà destinato alla riqualificazione di piazza Trento e Trieste, piazza IV Novembre e l’ultimo lotto di piazza Petazzi che comprende anche la zona di largo Lamarmora. Oltre 3 milioni di euro, ai quali si aggiungono i fondi Pnrr del Biciplan, serviranno invece a completare la rete ciclabile urbana. Tra le opere del 2024 ci sono anche il restyling dei cimiteri per 1,8 milioni con la realizzazione di nuovi loculi e la costruzione del Giardino di dispersione delle ceneri, la riqualificazione e la riapertura della piscina Olimpia per oltre 4 milioni, "che completerà la riqualificazione del sistema di impianti natatori sestesi", e l’importante intervento di risanamento della scuola elementare Oriani e dell’infanzia San Michele per 5,8 milioni. "Ben 4,5 milioni sono stati destinati alle manutenzioni straordinarie di scuole e case popolari, di cui 1,8 milioni andranno per gli ascensori e altri impianti – conclude Di Stefano -. Sulla manutenzione ordinaria di scuole, verde e cimiteri sono stati stanziati, inoltre, 400mila euro in più rispetto all’anno scorso e anche la manutenzione delle case popolari ha visto un incremento di 300mila euro". Infine, gli stanziamenti per le categorie più fragili hanno visto 690mila euro in più per i servizi sociali (anziani e disabili) e 600mila euro in più per quelli educativi.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro