Murate le porte dell’ex disco. Copacabana

L'amministrazione comunale di Cinisello Balsamo ha concluso la messa in sicurezza dell'area dell'ex Copacabana nel quartiere Crocetta. Si attende la riqualificazione dell'intero sito per ripristinare il decoro del quartiere e garantire nuovi servizi.

Murate le porte dell’ex disco. Copacabana

Murate le porte dell’ex disco. Copacabana

Si è conclusa la messa in sicu- rezza dell’area dell’ex Copacabana nel quartiere Crocetta. Come richiesto dall’amministrazione comunale, la proprietà dell’ex discoteca, composta da una serie di soggetti, ha provveduto a sigillare gli ingressi, così da evitare definitivamente fenomeni abusivi di occupazione. Nei giorni immediatamente precedenti, infatti, la polizia di Stato, supportata dagli agenti della polizia locale, aveva effettuato un nuovo blitz all’interno dei locali dove erano state trovate cinque persone di nazionalità straniera. Ancora nel mese di luglio, le forze dell’ordine avevano eseguito uno sgombero all’interno dell’ex discoteca e gli uffici del Comune avevano avviato il procedimento amministrativo per assicurare la sicurezza dello spazio. In primavera, invece, si era verificato un piccolo incendio.

"La messa in sicurezza dell’area si è resa necessaria per superare le numerose problematiche legate allo stato di incuria e abbondono, ripristinare il decoro del quartiere e andare incontro alle richieste di attenzione dei residenti", ha commentato il sindaco Giacomo Ghilardi. Tutti gli accessi del locale dismesso sono stati così murati per impedire nuovi ingressi, ma si attende la riqualificazione dell’intero sito della Crocetta, al confine tra Cinisello e Sesto.

"Da tempo ci siamo attivati, avviando una serie di interlocuzioni con la proprietà. Tuttavia, al momento gli operatori non hanno ancora preso una decisione in merito alla riqualificazione – ha ammesso l’assessora al Governo del territorio Fabrizia Berneschi –. Ci auguriamo si possa giungere presto a una soluzione per sanare una situazione che si protrae da troppo tempo, così da garantire decoro e nuovi servizi per il quartiere".

La.La.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro