Quotidiano Nazionale logo
2 mag 2022

Schianto moto-auto sulla Cerca: sgomento a Gorgonzola per la morte di Luigi Verri

Il centauro aveva 66 anni. La notizia dell’incidente ha fatto immediatamente il giro della città, dove l’uomo era conosciuto. Anche in ambito sportivo, per la sua pluriennale attività nella società pallavolo Argentia

monica autunno
Cronaca

Gorgonzola (Milano) - Tamponamento moto -auto sulla provinciale, muore centauro di 66 anni. La vittima si chiamava Luigi Verri, e viveva a Gorgonzola. Il ciclomotore su cui viaggiava si è schiantato, per cause ancora in corso di accertamento, su un’autovettura in fase di svolta. L’uomo è andato immediatamente in arresto cardiocircolatorio, e ogni tentativo di rianimazione è stato vano. È morto poco dopo, durante il trasporto al San Raffaele. Sembrerebbe relativamente chiara, seppure la polizia locale di Gorgonzola, responsabile dei rilievi ne stia verificando ancora i dettagli, la dinamica del tremendo incidente che, ancora una volta, funesta la provinciale Cerca. Lo schianto si è verificato, era già quasi l’ora di pranzo, sul tratto al confine fra Gorgonzola e Pessano con Bornago. Sia l’auto, una Fiat Tipo condotta da una 51 enne, che il ciclomotore su cui si trovava il 66 enne, viaggiavano in direzione Pessano e Monza, provenendo da Melzo. Secondo quanto ricostruito, l’auto avrebbe rallentato ed era in fase di svolta a sinistra, all’altezza di uno spaccio dolciario. In quel momento sarebbe sopraggiunta da dietro la moto, che avrebbe urtato con violenza la vettura sulla parte posteriore.

L’uomo, scaraventato dal sellino, è rimasto a terra privo di sensi. Sul posto sono accorse ambulanze, elisoccorso, vigili del fuoco e gli agenti di polizia locale. L’uomo, dopo alcuni tentativi di rianimazione è stato caricato in ambulanza alla volta del San Raffaele. Purtroppo è deceduto meno di mezz’ora dopo. Cure mediche anche per la conducente dell’auto, che ha riportato un trauma al collo ma soprattutto un fortissimo stato di choc. Gli agenti di polizia locale sono rimasti a lungo sul posto per i rilievi, per le testimonianze e per la ricostruzione dei fatti. La notizia dell’incidente ha fatto immediatamente il giro della città, dove l’uomo deceduto era conosciuto. Anche in ambito sportivo, per la sua pluriennale attività nella società pallavolo Argentia.

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?