ALESSANDRA ZANARDI
Cronaca

Maxi pacchetto di opere in vista In città sarà l’anno dei cantieri

Riqualificazione di spazi ed edifici: dalla piscina al centro polifunzionale, dalle scuole alle aree verdi. Tra fondi comunali, regionali e risorse in arrivo dal Pnrr saranno investiti nove milioni di euro

Migration

di Alessandra Zanardi

Dalla piscina al centro polifunzionale, passando per le scuole e le aree verdi. Il 2023 sarà l’anno dei cantieri a San Donato, dov’è in programma un ampio pacchetto di opere per la riqualificazione di spazi ed edifici pubblici. In totale verranno investiti 9 milioni di euro tra fondi comunali, regionali e risorse in arrivo dal Pnrr. L’intervento più corposo in termini economici è l’efficientamento energetico del polifunzionale di via Parri, lo stabile che ospita varie funzioni pubbliche, tra le quali la biblioteca, il centro di aggregazione giovanile e la civica scuola di rock.

Le opere in programma, tra le quali l’installazione del fotovoltaico, il re-lamping e il rifacimento degli infissi, comporterà una spesa di 4 milioni 350mila euro finanziati dal Piano nazionale di ripresa e resilienza. Efficientamento energetico in vista anche per la piscina di via Parri, che in seguito al fallimento del gestitore, la Gestisport, è rimasta chiusa al pubblico. Con un costo di 480mila euro finanziato al 70% da Regione Lombardia nell’ambito di un bando per la riqualificazione dei centri sportivi, il rifacimento degli impianti rappresenta, nelle intenzioni del Comune, un primo passaggio per arrivare alla riapertura della piscina, le cui attività sono ferme da oltre un anno. "Una struttura che si vuole restituire al più presto alla cittadinanza", conferma l’assessore ai Lavori pubblici Massimiliano Mistretta. Lo step successivo all’esecuzione delle opere sarà l’emissione di un bando per cercare d’individuare un gestore. Sul fronte del verde, il 2023 sarà l’anno decisivo per la creazione del parco della Campagnetta. L’area accanto a via Di Vittorio ospiterà degli orti urbani, una zona giochi e una pista ciclo-pedonale che, nell’ambito del cammino dei monaci, favorirà i collegamenti tra San Giuliano-Viboldone e Milano-Chiaravalle. A breve verrà individuata l’impresa che eseguirà i lavori, il cui avvio è previsto in primavera. "Si tratterà di un parco fortemente naturalistico - annuncia Mistretta -, il cui ruolo di cintura tra le abbazie di Viboldone e Chiaravalle sarà valorizzato anche attraverso un’apposita segnaletica". Uno sguardo alle scuole. Quella dell’infanzia, in via Martiri di Cefalonia, vedrà un completo restyling dei giardini, mentre la primaria Salvo d’Acquisto sarà interessata da un adeguamento anti-sismico. Per la secondaria Margherita Hack si profilano la sostituzione degli infissi e la realizzazione di un cappotto esterno. Diverse tra le opere in programma verranno completate già durante l’anno.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro