Made in Polimi, nel nome di Bucci

La Fondazione Politecnico di Milano ha ufficializzato il cambio al vertice e inaugurato la nuova ala del Museo Made in Polimi, che ripercorre la storia della fondazione e celebra le sue iniziative in tutto il mondo. Il museo è visitabile dal lunedì al venerdì.

Made in Polimi, nel nome di Bucci

Made in Polimi, nel nome di Bucci

Il cambio al vertice della Fondazione Politecnico di Milano è stato ufficializzato ieri in occasione dell’inaugurazione della nuova ala del Museo Made in Polimi - “Fondazione Politecnico 20 years, ahead“ - che nel campus Leonardo da Vinci ripercorre la storia della fondazione che ha fatto da apripista, partendo dalla prima legge parlamentare che ha dato vita alle fondazioni universitarie, per poi raccontare le aziende e istituzioni coinvolte, i brevetti, gli oggetti creati, le iniziative intraprese in tutto il mondo. Made in Polimi è un progetto nato dalla visione del prorettore e storico dell’architettura Federico Bucci, scomparso tre mesi fa. "Il suo era un approccio storico proiettato al futuro – ricordano in università –: il suo desiderio era quello di raccogliere ogni singola traccia politecnica, di mettere in mostra tutto il patrimonio culturale dell’ateneo affinché fosse di ispirazione alle nuove generazioni". Quel museo “diffuso“ sta già prendendo forma, dal piano terra del rettorato al campus Bovisa, e col materiale della fondazione universitaria si arricchisce oggi di un ulteriore tassello. L’esposizione si può ammirare dal lunedì al venerdì, dalle 8.30 alle 19.

Si.Ba.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro