Ambulanza (Torres)
Ambulanza (Torres)

Milano, 8 novembre 2017 - E' stata la figlia quindicenne a chiamare il 112 per chiedere aiuto: “Venite subito”, ha urlato al telefono. In casa a terra c’era il padre 52enne, probabilmente di origine peruviana, accoltellato ieri sera intorno alle 20.40 in via Montecassino 12, nella zona di Ponte Lambro. Nell’appartamento c’era anche la moglie, che è la principale sospettata del ferimento: sarebbe stata lei, secondo le prime ipotesi, a colpirlo più volte, al culmine dell’ennesima lite. L’uomo è stato soccorso dai sanitari del 118 e trasportato d’urgenza all’ospedale San Raffaele: in arresto cardiaco, è stato ricoverato in pronto soccorso in condizioni disperate.

Sul posto sono arrivati subito gli agenti delle Volanti e della Squadra mobile, cui sono state affidate le indagini sul tentato omicidio: gli uomini guidati dal dirigente Lorenzo Bucossi hanno portato in Questura la moglie dell’uomo e la figlia per ascoltare la loro versione dei fatti. A far propendere sin dai primi minuti per l’aggressione maturata in ambito familiare è stato anche un precedente intervento della polizia, sempre in quell’abitazione: in quell’occasione, gli investigatori erano intervenuti su segnalazione di una lite familiare. Saranno gli accertamenti della polizia a verificare come questo ennesimo episodio sia sfociato in un’aggressione così violenta o in un tentativo di difesa da parte della donna. Al momento l’ipotesi più probabile è che al culmine dell’ennesima discussione la donna abbia impugnato un coltello in cucina e abbia colpito il marito. Che ora sta lottando tra la vita e la morte al San Raffaele.