Quotidiano Nazionale logo
8 mag 2022

"Lingue e tecnologia passepartout Ma anche i sogni vanno coltivati"

barbara calderola
Cronaca
Circa 4.500 giovani hanno partecipato alla giornata d’orientamento per chi studia o si sta affacciando al mondo del lavoro
Circa 4.500 giovani hanno partecipato alla giornata d’orientamento per chi studia o si sta affacciando al mondo del lavoro
Circa 4.500 giovani hanno partecipato alla giornata d’orientamento per chi studia o si sta affacciando al mondo del lavoro

di Barbara Calderola

A colloquio con grandi aziende e università. Per 4.500 giovani di Pioltello e dintorni la Civil week ha il sapore del futuro. Ieri, tutto esaurito al Career day, tornato a scandire l’agenda della lotta alla disoccupazione sul territorio dopo due anni di assenza per colpa della pandemia. "Un momento importante per scegliere il proprio percorso", spiega Marta Gerli, assessore alle politiche giovanili. "Lingue e tecnologia sono essenziali per trovare un posto, ma non bisogna dimenticarsi il sogno nel cassetto", hanno detto le imprese agli under 35 arrivati alla sala polifunzionale di via Bonardi da mezza provincia. Dall’altra parte della scrivania, colossi pubblici e privati, da Cap e Cogeser a Esselunga e Banca Intesa. Per tutte competenze ed esperienza da sole non bastano, per centrare l’obiettivo serve anche la passione. "Oggi i continui mutamenti di scenario e i cambi di contratto complicano tutto – sottolinea la sindaca Ivonne Cosciotti –. I giovani si ritrovano a muoversi in uno scenario più difficile di quello affrontato dai loro genitori alla loro età. Iniziative come queste servono a supportarli nel concreto".

Sono cambiati anche gli strumenti. Ora sono i neolaureati della Bocconi, di Pavia, del San Raffaele o di Bergamo a spiegare a chi ha pochi anni meno quale strada scegliere e che scogli presenta. Tutti sono tornati a casa con indicazioni e riferimenti che aiutano a orientarsi in un’offerta sempre più differenziata e che va dal corso post-diploma alla magistrale. A disposizione anche grandi organizzazioni di cooperazione internazionale per un’esperienza all’estero che fa bene al curriculum e alla crescita personale. Sotto i riflettori anche "Cittadinanza al lavoro", il progetto del Distretto in collaborazione con Fondazione Cariplo allargato a Vimodrone, Rodano e Segrate che aiuta over 50 e 18-35enni che non studiano e non cercano lavoro a rimettersi in gioco.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?