Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
13 mag 2022

"Le vostre idee per migliorare Noviglio"

Passaggio di testimone da Nadia Verduci a Giusy Ambrosio. La candidata sindaco: abbiamo creato un sondaggio online per i residenti

13 mag 2022
massimiliano saggese
Cronaca

di Massimiliano Saggese

Passaggio di testimone da Nadia Verduci a Giusy Ambrosio (nella foto a sinistra), candidata per "Scelta civica Noviglio Sì". Alle prossime elezioni amministrative saranno due i candidati sindaco (ad oggi almeno). Una donna, Giusy Ambrosio raccoglie l’eredità di un’altra donna, la sindaca uscente Nadia Verduci e Xavier Miera. "Con Giusy, persona che conosco e stimo da tempo, condivido valori e visione del paese. Ambiente, lavoro, legalità, sicurezza, socialità ed inclusione saranno i valori che guideranno le nostre azioni come “Scelta civica Noviglio Sì” - spiega Nadia Verduci - e continuerò a dare il mio contributo come candidata a consigliere comunale. La candidatura di Giusy a sindaco rappresenta l’occasione di rinnovamento necessario ad affrontare con nuova energia e competenza le prossime sfide che attendono Noviglio". "Insieme a Nadia e alla nostra splendida squadra, daremo ascolto a tutti coloro che vogliono condividere le proprie necessità al fine di poter creare un programma che risponda alle esigenze di ogni singolo cittadino". Giusy Ambrosio ha 41 anni ed è laureata in scienze giuridiche, e da oltre 20 anni lavora nell’amministrazione pubblica, impegnata nella sicurezza urbana.

Nel programma, la partecipazione diretta e la condivisione con i cittadini sono un punto fondamentale. "Per questo abbiamo creato un sondaggio online semplice e alla portata di tutti: uno strumento nuovo, un semplice modulo in cui tutti potranno esprimere suggerimenti, indicazioni e richieste di miglioramento verso aspetti e tematiche che ritiene necessari al miglioramento generale del nostro territorio - spiega la candidata. Le risposte verranno subito valutate dalla nostra lista e contribuiranno alla formazione degli obiettivi per i prossimi anni". Ecco altri punti del programma: sviluppo sempre più sostenibile tutelando l’unicità del nostro territorio. Ferrea opposizione nei confronti di opere impattanti, quali la Toem (tangenziale ovest esterna) o grandi poli logistici. Inclusione sociale sempre più organizzata e aperta a tutti, potenziando i servizi per la salute, per essere sempre più vicini ai cittadini e pronti ad accogliere le loro istanze con la collaborazione della rete delle associazioni locali e dei comuni limitrofi, favorendo la prevenzione a livello territoriale. Scuola partecipata e aperta. E la promozione della cultura della legalità per migliorare la sicurezza attraverso la collaborazione sempre più attiva tra la cittadinanza e le forze dell’ordine, avvalendosi altresì dell’ausilio delle tecnologie elettroniche per proteggere meglio il territorio.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?