Quotidiano Nazionale logo
10 mag 2022

La task force regionale per cronici e cure primarie

Quattordici medici di base due infermieri, tre pediatri e due funzionari del Welfare daranno la linea in Lombardia

Letizia Moratti, assessore al Welfare
Letizia Moratti, assessore al Welfare
Letizia Moratti, assessore al Welfare

Quattordici medici di base, due infermieri e tre pediatri, più due funzionari del Welfare: il "Comitato d’indirizzo per le cure primarie", previsto dalla riforma della sanità lombarda varata a fine novembre, ieri è stato costituito dalla Regione con una delibera proposta dalla vicepresidente Letizia Moratti. Compito della struttura sarà “dare la linea” sulla presa in carico dei malati cronici e sulla formazione dei medici di medicina generale e degli infermieri di famiglia e di comunità.

Ne fanno parte, a titolo gratuito e senza rimborsi spese, i medici Giovanni Gozio e Nicola Bastiani che lavorano per l’Ats di Brescia, Ivan Carrara dell’Ats Bergamo, Alessandro Rubino dell’Ats Pavia, Federica Mura della Val Padana, Davide Fabbrica della Brianza, Giovanni Scienza dell’Insubria, Paola Strada e Sergio De Giacomi della Montagna, Elisa Paganini, Angelo Chiappa, Maria Grazia Manfredi, Gaetano Lops ed Erika Conforti dell’Ats di Milano e Lodi; gli infermieri Aurelio Filippini (Insubria) e Barbara Mangiacavalli (Pavia); i pediatri Claudio Cogliati, Monica De Angelis e Rinaldo Missaglia dell’Ats Milano e i dirigenti Rosetta Gagliardo e Galdino Cassavia. Gi. Bo.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?