Quotidiano Nazionale logo
4 mag 2022

La campagna s’arrangia e c’incanta

claudio
Cronaca

Claudio

Negri

A oriente, sull’ultima campagna profonda del borgo, oggi passano secanti la Tangenziale Est Esterna di Milano e la Brebemi. Quel mondo verde e distante da tutto, nel modo seducente e reticente che hanno le geografie fiabesche, ne ha comunque preso atto da anni. Arrangiandosi. Non è più tempo né luogo per lunghi viaggi, eppure questo Est domestico di pioppi e di fossi sembra ancora la premessa, il prologo per grandi partenze verso terre ignote. Il cielo è più grande e le nuvole hanno foggia di sogno. Settembre sarebbe un bel mese per mettersi in viaggio, da qualche parte a oriente della Contea di Melzo e Gorgonzola ci deve essere ancora Gran Burrone. Di sicuro c’è il confine dell’Adda. E qualche fosso specchia ancora la danza da Schiaccianoci delle maddalene, gli insetti pattinatori. Le allodole, quanto a loro, non hanno bisogno di specchietti - retrovisori - per mettere in scena nei chiari mattini il repertorio di canti in cerchi ascendenti. La campagna profonda non è più profonda, ma si arrangia: ci chiama con il medesimo struggimento, basta non sottilizzare troppo, né credersi esuli di un tempo depredato. Anche se nemmeno il letame - dal quale, com’è noto, nascono i fior - ha più lo stesso odore. C’era una volta, e non è una favola, l’assaggiatore di strame. Sommelier sui generis: capiva col palato quando il concime, ammonticchiato in cumuli rettangolari, d’inverno fumanti, aveva raggiunto il tasso di acidità giusta per essere sparso per il mondo, rendendo lieti i campi. Letame Docg, che l’assaggiatore certificava, compreso - immaginiamo - il retrogusto di fiori acerbi, l’esposizione della stalla, l’influsso delle lune e delle lettiere. Strame prodotto con naturale regolarità. Senza solfiti aggiunti. Prosit. Strade di campagna, riportateci a casa. Con o senza concime. Oh dolce brigata di amici, riuniti all’incrocio di varie e diverse vie: oggi il vero viaggio è un lungo, incerto ritorno al nostro zerbino.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?