Il conto a Sport Management: "Deve 200mila euro di bollette"

Il Tribunale di Monza ha condannato la società a rimborsare il Comune di Sesto San Giovanni. Il caso riguardava la gestione delle piscine Olimpia fino al 2020 e De Gregorio fino al ’18.

Il conto a Sport Management: "Deve 200mila euro di bollette"
Il conto a Sport Management: "Deve 200mila euro di bollette"

Dopo la vittoria con Arci sull’annoso caso delle utenze del Carroponte, arriva un’altra sentenza che chiude un affaire bollette, che stavolta riguarda gli impianti natatori al coperto. Il Tribunale di Monza ha infatti condannato Sport Management, la società che ha gestito la piscina Olimpia fino al 2020 e la De Gregorio fino al 2018, a ripagare al Comune di Sesto San Giovanni quasi 200mila euro.

Si tratta delle utenze non pagate che il Municipio ha dovuto versare a Ets life srl, che all’epoca era fornitore di acqua, energia elettrica e gas per le due struttura di via Marzabotto e Saint Denis. "Con la precedente amministrazione fu sottoscritto un contratto per l’efficientamento energetico delle piscine De Gregorio e Olimpia – ha spiegato il sindaco Roberto Di Stefano (nella foto), che ha anche la delega agli impianti sportivi –. Un progetto che non presentava dati che mettessero in evidenza un risparmio per l’ente e che riguardava una piscina, la De Gregorio, ormai destinata alla chiusura sulla quale sarebbe stato invece antieconomico qualsiasi investimento che non ne prevedesse la riqualificazione totale".

Quando l’attuale giunta si insediò, durante il primo mandato, su richiesto a Sport Management il pagamento delle bollette. "Vennero addirittura staccati i contatori delle piscine, interrompendo il servizio pubblico e inducendo il Comune a chiudere il contratto – ha ricordato Di Stefano –. Ets chiamò il Comune in sede giudiziale, pretendendo il saldo delle utenze rimaste in sospeso. Utenze che, però, avrebbero dovuto essere pagate dal gestore delle strutture". L’azienda Sport Management, però, non si è mai intestata le utenze lasciandole in capo al Comune, allo stesso modo di quello che accadeva in altri impianti sportivi e non solo.

Il Tribunale ha ora obbligato l’ex operatore a ripagare quasi 200mila euro di vecchie bollette. "Abbiamo ereditato dalla sinistra una situazione imbarazzante sulle piscine comunali: la Carmen Longo, oggi un centro estivo di eccellenza, la De Gregorio priva di ristrutturazioni da anni, oggi ristrutturata e riconsegnata alla città, e la Olimpia per la quale abbiamo approvato pochi giorni fa i fondi a bilancio per la riqualificazione", ha concluso il sindaco.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro