Quotidiano Nazionale logo
3 mag 2022

Il bilancio passa dalle astensioni Prossima sfida: la ex Galbani

Maggioranza Fusè in affanno. Progetto di recupero. "Chi sceglierà di bloccarlo. ne risponderà ai cittadini"

Il consuntivo passa ai voti "grazie" all’astensione di minoranza (eccetto il Pd) e “responsabili”, consiglio comunale a guida liste civiche verso la fine dei lavori, ma con la stampella. Ora manca il pezzo da novanta, ovvero l’approvazione del progetto di rinascita dell’ex Galbani. Dovrebbe approdare in aula per il voto entro le prossime tre settimane. L’esito al voto, ormai, sempre un rebus. "Tutti sanno - tranchant il sindaco uscente Antonio Fusè - cosa questo progetto rappresenti per la città. Se qualcuno sceglierà di affossarlo ai voti, se ne assumerà la responsabilità davanti ai cittadini".

È ormai entrata nel vivo dunque la campagna elettorale, fra ultimi consigli e prime presenze a banchetti di raccolta firme. In campo, salvo sorprese, restano in quattro: l’uscente Antonio Fusè per Insieme per Melzo e il cartello civico, Franco Guzzetti candidato da Melzo si Rigenera e sostenuto dai partiti del centrodestra nonchè dai consiglieri dissidenti fuorusciti dalle civiche, Federica Casalino per il Movimento cinque stelle, Rocco Martelli per il partito democratico. Ex Galbani e rinascita del centro, tutela del territorio ancora verde, rilancio del commercio, dei servizi sono alcuni dei punti cardine della campagna. A margine, molto di politico: la "ruggine" fra Fusè e il suo principale avversario Guzzetti, assessore nella sua giunta sino a pochi mesi fa, le tensioni fra pentastellati e il Pd dopo il fallimento del previsto accordo, le accuse di riciclo, gli strali ai transfughi della maggioranza uscente ora candidati con la lista avversaria. In consiglio problemi innegabili: 3 votanti in meno alla maggioranza, rischio naufragio permanente. Dopo l’ok al consuntivo chiare le posizioni: "Votare contro - così Enrico Danesi capogruppo di Forza Italia - avrebbe penalizzato l’allocazione delle risorse e paralizzato i servizi fino all’insediamento della nuova amministrazione. Abbiamo privilegiato l’interesse dei cittadini". Così anche Luca Mosconi, ex delle civiche, ora candidato pro Guzzetti: "Abbiamo agito da persone responsabili". Fusè taglia corto: "Il dato numerico in aula è quello che è Io penso comunque che ai cittadini interessino ora non le schermaglie, ma concretezza e proposte". Monica Autunno

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?