I buddhisti a fianco della cultura lombarda, con finanziamenti a fondo perduto. Sono infatti diciassette le associazioni culturali con sede nella Regione Lombardia, che spono state ammesse al fondo speciale di un milione e 125 mila euro, stanziato dall’Unione Buddhista Italiana a sostegno della cultura dei...

I buddhisti a fianco della cultura lombarda, con finanziamenti a fondo perduto. Sono infatti diciassette le associazioni culturali con sede nella Regione Lombardia, che spono state ammesse al fondo speciale di un milione e 125 mila euro, stanziato dall’Unione Buddhista Italiana a sostegno della cultura dei territori: Milano Film Festival, il Teatro del Simposio, Le Belle Arti, Associazione Cubeart, Sinitah e Ats Boffalora Beach di Milano; Centro Musica Insieme di Monza, Associazione Wolfgang Amadeus Mozart, Art Garda Association di Desenzano del Garda, Associazione Theao di Melzo, Choro Lauda Sion di Caronno Varesino, Luna Rossa di Senago, Odemà di Bergamo, Il Giardino delle Ore di Erba, Orchestra giovanile I Pizzetti di Varese, l’Associazione culturale e teatrale itineraria di Cologno Monzese e infine Il Salterio di Brescia.

Con questa iniziativa che coinvolge tutte le Regioni italiane, l’Ubi vuole offrire il proprio contributo a un settore nevralgico della società, tra i più fortemente danneggiati dall’emergenza Coronavirus, e sostenere quelle realtà che svolgono un’opera preziosa e insostituibile di testimonianza e conservazione della cultura locale oltre che rappresentare spesso un fondamentale presidio di solidarietà.

"La nostra scelta – spiegano dall’Ubi - ha l’obiettivo valorizzare quelle associazioni che rappresentano una risposta al degrado civile e culturale, oltre che economico e sociale, in cui versano alcune aree del nostro Paese, e che sono state spesso l’ultimo baluardo di solidarietà di fronte alla grande sofferenza della popolazione causata dalla pandemia".