Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
3 feb 2017

Festival dell'Oriente a Milano: due week-end tra culture, tradizioni e filosofie

Stand dove fare acquisti, spettacoli, danze, conferenze e workshop. Ma anche numerose novità. Non mancherà neppure la parte dedicata alla gastronomia

3 feb 2017
featured image
Festival Oriente
featured image
Festival Oriente

Milano, 3 febbraio 2017 - Torna anche quest'anno a Milano, il Festival dell'Oriente. Le date da fissare sul calendario sono i week-end del 3, 4 e 5 febbraio e del 10, 11 e 12 febbraio, dalle 10,30 alle 23. L’edizione di quest’anno propone un cambio di location: i vistatori non dovranno più recarsi al Parco Esposizioni di Novegro, ma a FieraMilanoCity, che accoglierà in contemporanea anche il Festival delle Arti Marziali e la Fiera Salute e Benessere: da Oriente a Occidente, visitabili con lo stesso biglietto.

Obiettivo del Festival dell’Oriente è quello di immergere il visitatore nelle culture di un mondo sconfinato. Ma soprattutto coinvolgerlo in tradizioni, usanze e filosofie diverse come quelle osservabili in Bangladesh, Birmania, Cina, Corea del Sud, Giappone, Thailandia, Sri Lanka, India, Malesia, Indonesia, Nepal, Mongolia e Tibet. In ognuno degli spazi dedicati ai differenti Paesi sarà possibile assistere a danze cerimoniali, riti religiosi, spettacoli folkloristici e concerti.  Anche gli amanti della gastronomia e delle cucine cosiddette esotiche avranno le loro soddisfazioni, dato che i ristoranti presenti al Festival includono tradizioni culinarie della Sri Lanka, dell’Egitto, dell’Indonesia e del Tibet.

Non mancheranno stand dove comprare ogni sorta di prodotto (incensi, gioielli, tappeti e spade da samurai), conferenze e workshop a partecipazione libera su un numero sconfinato di argomenti (dallo Yoga al Reiki, passando per il Feng Shui e la medicina tradizionale). Ma ci saranno anche diverse novità: la ricostruzione in piccolo della Grande Muraglia Cinese, l’area “Le mille e una notte” dedicata al Medio Oriente, una mostra di antiche bambole giapponesi, le celebri tavolette giapponesi dei desideri “Ema”, un’area bonsai e la riproduzione della Thuparamaya, celebre pagoda a forma di campana del rito buddhista dello Sri Lanka. Tra gli spettacoli i saggi di calligrafia cinese, le danze tradizionali della Mongolia, l’originale Tango orientale e il concerto di musica tipica degli Uygur, etnia turco-cinese.

Per il Festival dell’Oriente 2017 (e al Festival delle Arti Marziali e la Fiera Salute e Benessere) è possibile acquistare in cassa e online - con sovrapprezzo per la prenotazione - un biglietto intero di 12 euro o un biglietto ridotto di 5 euro (per bambini dai 5 ai 10 anni e gli accompagnatori di disabili). Ingresso gratuito invece per bambini al di sotto dei 5 anni e portatori di handicap con disabilità al 100%.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?