Piattaforma galleggiante in Darsena
Piattaforma galleggiante in Darsena

Milano, 22 dicembre 2017 - Il risultato è netto: 91,3 a 60,6. L’associazione temporanea di imprese (Ati) formata da Aadv Entertainment e Seed Events srl ieri mattina ha vinto il bando comunale per la gestione della piattaforma galleggiante in Darsena per i prossimi due anni. I 91,3 punti sono la media tra i 51,3 conquistati dall’Ati come valutazione tecnica del progetto e i 100 mila euro offerti come canone annuo: quasi il doppio della base d’asta fissata a 53.283 euro. Il secondo classificato, Gwp srl, si è fermato a 36,6 punti di valutazione tecnica del progetto e 60 mila euro di offerta per il canone annuo. Risultato netto, dunque.

Matteo Colombo, amministratore delegato di Aadv Entertainment, illustra al Giorno, a seduta della commissione comunale appena conclusa, che tipo di eventi intende proporre l’Ati nella struttura galleggiante da 168 metri quadrati che sarà realizzata sul lato meridionale del Porto dei milanesi, quello che dà su viale D’Annunzio: «Il nostro palinsesto degli eventi in Darsena prevede di seguire la programmazione del Comune sulle settimane tematiche, dal Fuori Salone a Book City fino alla Moda e a Piano City, giusto per citare le principali. Abbiamo già iniziato a dialogare con tutti gli organizzatori delle settimane tematiche. In più vogliamo promuovere eventi legati all’estate e allo sport, visto che in quel periodo la Darsena è frequentata da migliaia di persone. Concerti? No, troppo caos. Meglio tanti eventi diffusi durante la giornata, non la sera, per non disturbare troppo i residenti e i commercianti intorno alla Darsena». Colombo, subito dopo, spiega quali saranno i prossimi passi dell’Ati: «Adesso il nostro obiettivo primario è quello di stringere un accordo con uno sponsor per la gestione della piattaforma galleggiante. Entro un mese, un mese e mezzo, vogliamo capire se gli sponsor “salgono a bordo’’. L’investimento che abbiamo fatto è importante: 100 mila euro all’anno per l’affitto più altri soldi per la realizzazione della struttura».

Aadv Entertainment e Seed Events hanno già realizzato il Darsena Village Christmas nel 2015 e nel 2016 (quest’inverno l’evento non è stato voluto dal Comune) coinvolgendo sponsor come Vodafone e Coca Coca. Il modello di gestione e finanziamento degli eventi sulla piattaforma galleggiante sarà simile: «Abbiamo già sondato alcuni possibili sponsor, tra cui quelli con cui abbiamo collaborato per il Darsena Christmas Village – aggiunge Colombo –. Una volta individuato uno sponsor, ci siederemo a un tavolo insieme al Comune per costruire un preciso palinsesto di eventi. I limiti fissati dal regolamento sono molti». Nel bando di gara per la struttura in Darsena, infatti, l’assessore al Demanio Roberto Tasca ha voluto che venissero fissati alcuni precisi paletti per scongiurare il rischio di «movida selvaggia» intorno agli eventi sulla piattaforma, paletti fissati anche nel nuovo regolamento portuale della Darsena. La principale restrizione riguarda gli orari: tutti gli eventi sulla struttura galleggiante potranno avvenire esclusivamente tra le 8 e le 20 nei giorni feriali e tra le 9 e le 23 nei giorni festivi e prefestivi.

Ultima nota: Aadv e Seed Events si candidato per riorganizzare il Darsena Christmas Village nel 2018. Nel Porto dei milanesi, infatti, quest’inverno sono pochi i segnali natalizi. Tra i pochi, la Slitta natalizia, una piccola imbarcazione che nei fine settimana fa fare un giro in Darsena a bambini e genitori. A mettere in acqua la Slitta è stata Seed Events. Sì, proprio uno dei due partner vincitori della gara per la piattaforma galleggiante in Darsena.

massimiliano.mingoia@ilgiorno.net