Dalle opposizioni una mozione contro la scure

Martedì, in Consiglio regionale, le opposizioni di centrosinistra presenteranno una mozione per chiedere il ritiro dei tagli ai contributi economici...

Martedì, in Consiglio regionale, le opposizioni di centrosinistra presenteranno una mozione per chiedere il ritiro dei tagli ai contributi economici destinati ai caregiver delle persone con disabilità gravissima e grave, decisi con la delibera di Giunta del 28 dicembre, in recepimento della riforma del Fondo Nazionale Non Autosufficienze voluta dal Governo Draghi. Il livello di scontro è alto. "La Regione non scarichi le sue responsabilità – ammonisce Pierfrancesco Majorino, capogruppo del Pd al Pirellone –. Siamo d’accordo di fare un fronte comune con le altre Regioni per chiedere al Governo la proroga, ma nel frattempo non possiamo stare ad aspettare. Da tempo stiamo dicendo che i servizi vanno potenziati, stiamo suggerendo che prima è necessario attuare quanto previsto dalla legge del 2020 a proposito dei progetti di vita indipendente per le persone disabili. L’unica risposta è arrivata il 28 dicembre con la delibera che taglia i fondi alla disabilità grave e gravissima. Ma dall’assessora ci siamo sempre sentiti dire che andava tutto bene, che per l’1 giugno sarebbero stati pronti. Adesso, a meno di 5 mesi dall’avvio del nuovo sistema di assistenza, Elena Lucchini cambia versione e riconosce che siamo in alto mare, che Regione non è pronta e deve chiedere la proroga". "Fino all’ultimo minuto della discussione sul Bilancio la Giunta ha mentito ai lombardi garantendo che i tagli non avrebbero riguardato sanità e sociale – attacca Nicola Di Marco, capogruppo del M5S –. Una promessa rinnegata il 28 dicembre, quando la Giunta ha votato una delibera infame. Le uniche parole che dovremmo sentire da questa destra sono: scusate se nel Bilancio ci sono centinaia di milioni per Pedemontana e solo briciole per la disabilità, scusate se non saremo nemmeno in grado di convincere il nostro Governo a dare una proroga".

Giambattista Anastasio

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro