Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
17 giu 2022

Da ex cava a quartiere ecosostenibile

17 giu 2022
francesco felice
Cronaca

Francesco Felice

Buonfantino*

Continuando il nostro viaggio tra le nuove costruzioni e, soprattutto, tra i progetti più green ed ecosostenibili, oggi proponiamo SeiMilano, il quartiere ideato da Mario Cucinella. Costo del lavoro 25 milioni di euro per un totale di 300mila mq, cantiere avviato nel 2018, consegna prevista fine 2022. A pochi passi dalla fermata della metropolitana Bisceglie, la nuova area edificata prevede un grande spazio verde progettato dallo studio Michel Desvigne Paysagiste (MPD). Una città-verde, così spiega l’architetto Cucinella, in cui conciliare abitazioni, uffici, attività commerciali, ma anche orti residenziali e rogge: “Nodo centrale del progetto è un grande boulevard su cui si appoggiano una serie di edifici con piano terra sollevato proprio per dare dalla strada la permeabilità visiva anche alle case dei piani bassi, ma soprattutto al parco. Uno spazio per socializzare, costruire delle comunità dove la gente si muove, si incontra, vive. Ridare complessità a quei luoghi della periferia che in realtà sono anche una grande opportunità, non potremmo fare la stessa cosa in luoghi più densi”. Partiamo dalle abitazioni. Milano vanta una lunga tradizione di case di ringhiera e il nuovo quartiere si ispira a queste con qualche innovazione in più: i balconi, ad esempio, sono sfalsati tra i piani per garantire un migliore filtraggio dei raggi solari; gli appartamenti, mille in tutto, sono domotizzati, digitali e tecnologici. La mobilità è elettrica, l’intero progetto prevede zero emissioni di carbonio. Fiore all’occhiello è il verde pubblico: spazi di aggregazione, aree agricole che si alternano a giardini cittadini, percorsi pedonali. Interessante è la volontà della proprietà di affidare a un team di architetti, sensibili e attenti al tema della sostenibilità, il progetto. Il nuovo quartiere sorge sulle ceneri di un’ex cava Calchi Taeggi e la valorizzazione del paesaggio rurale come siepi, orti, campi agricoli, frutteti regala nuova linfa all’area. il progresso è anche questo.

*Gnosis Progetti

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?