Ilaria Caretta (Newpress)
Ilaria Caretta (Newpress)

Milano, 24 maggio 2016 - «Un libro ben scelto ti salva da qualsiasi cosa, persino da te stesso». Lo diceva Daniel Pennac. E la sua frase, ora, campeggia insieme ad altre sulla pagina Facebook dell’associazione Equi.Libri in Corvetto. Un nome azzeccato, insieme al logo che raffigura un corvo nero a spasso su un filo, con una pila di volumi sulla testa. «Vogliamo continuare a poter scegliere libri anche nel nostro quartiere» dicono i promotori, 12 residenti-lettori decisi a diffondere libri e cultura in una zona rimasta senza librerie. Questo è il punto: l’ultima, la Feltrinelli di via Polesine, ha abbandonato questo spicchio di periferia lo scorso febbraio. Per scongiurare il triste epilogo era scattata la mobilitazione degli abitanti con appelli e firme raccolte anche on-line. Ma il destino si è compiuto. L’anno prima era toccato alla “Scaldapensieri” di via Don Bosco. Eppure, come nei grandi romanzi, la difficoltà ha spronato i personaggi: perché arrendersi? Il corvo nero (che sta per Corvetto) cammina su un filo, con difficoltà. Ma in equilibrio. Come l’associazione. «La nostra missione è riportare i libri a Corvetto, favorire lo scambio di volumi e consigli tra lettori, far sì che ci sia un presidio culturale», spiega Ilaria Caretta, tra i fondatori, cittadini che dopo essersi conosciuti proprio in occasione della mobilitazione per «salvare l’ultima libreria» non si sono arresi.

«Ci riforniamo da un libraio di Agrigento, “Il mercante di libri” - continua Caretta -, a cui ordiniamo i titoli. E ci appoggiamo ai negozi di quartiere per conservare i volumi selezionati», che si potranno comprare e scambiare. Ora il “deposito” è l’erboristeria “Il filo d’erba” di via Mincio. Primi passi del progetto. L’associazione intanto è in cerca di sede. Sabato ci sarà il primo evento per presentarsi e per aprire il tesseramento (una cifra simbolica): appuntamento a Cascina Casottello di via Fabio Massimo 19, dalle 16 alle 18 laboratorio musicale per i bambini. Alle 18, presentazione del libro “Gli ultimi ragazzi del secolo” (Giunti) con l’autore Alessandro Bertante. Previsto anche il servizio gratuito “La tua libreria a domicilio”.