Blitz con lo spray urticante. Tre ragazzi presi a Rogoredo

Raid su un treno partito da Bovisa e diretto a Pavia

Prima gli hanno chiesto soldi, per poi portargli via il cellulare e 5 euro. Poi lo hanno preso a pugni e gli hanno svuotato in faccia una bomboletta di spray al peperoncino per costringere la loro vittima a fornirgli il codice di sblocco dello smartphone appena rubato e a consegnare il borsello. Per fortuna, l’aggressione è stata notata dal capotreno, che ha subito allertato il 112 e generato un intervento degli agenti della polizia ferroviaria che si è concluso con l’arresto di due egiziani di 18 e 19 anni e di un diciassettenne di origine tunisina. Il raid violento è avvenuto venerdì scorso su un treno partito da Bovisa e diretto a Pavia: poco prima dell’arrivo allo scalo ferroviario di Rogoredo, un minorenne è stato accerchiato e malmenato dai tre ragazzi di origine nordafricana.

All’arrivo in stazione, i poliziotti sono saliti sul convoglio e hanno bloccato i tre autori, accusati di rapina pluriaggravata in concorso. L’adolescente derubato non ha riportato gravi conseguenze.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro