Una stazione di BikeMI
Una stazione di BikeMI

Milano, 9 novembre 2016 - Il bike sharing milanese, BikeMi, supera quota 15 milioni di prelievi dal 3 dicembre 2008, data di introduzione del servizio nel capoluogo meneghino. Una lunga pedalata collettiva per fare 330 volte il giro della terra con 13.250.000 chilometri percorsi. "Milanesi, city user e turisti hanno adottato il bike sharing - dichiara Marco Granelli, assessore alla Mobilità e Ambiente - e le bici gialle e rosse del BikeMi sono da tempo una costante del paesaggio urbano della città, in centro e in periferia".

Il successo del BikeMi, il servizio di bike sharing gestito da Clear Channel, era stato immediato, con 707mila utilizzi fin dal primo anno, 1.268.000 chilometri percorsi e quasi 13mila abbonati del 2009. Ma dopo sette anni l'incremento è ancora costante. Tra il 2014 e il 2015 l'aumento degli abbonati è stato del 53%. E il 6 novembre scorso gli abbonati attivi erano 54mila - gli utilizzi 3.600.000 - con 6.600.000 chilometri percorsi nel 2016 (si calcola che la media per ogni prelievo e' di quasi 2 chilometri).  Negli anni sono aumentate anche le biciclette: erano quasi 900 all'introduzione del servizio, oggi sono 4.650. A Milano c'erano 68 stazioni, oggi sono 280. E se il record di prelievi giornaliero è stato di 21.699 nella giornata di mercoledì 21 bsettembre, complici le miti temperature, anche la brutta stagione non ferma i ciclisti milanesi: nel bimestre ottobre-novembre 2014 ci sono stati oltre 460mila prelievi e nello stesso periodo nel 2015, sono stati 630mila con un incremento del 36%. Restano aperti i giochi del 2016 anche se a oggi si è già a 470 mila. Sul fronte ambientale si calcola che siano stati risparmiati 2 milioni e 700mila chili di CO2.