Quotidiano Nazionale logo
28 apr 2022

"Bike friendly" Fiab: tre stelle a San Donato

Cicloturismo, piste ciclabili e moderazione del traffico: riconoscimento confermato per il quarto anno di fila

Giulietta Pagliaccio di Fiab con il vice sindaco Gianfranco Ginelli consegna a San Donato la certificazione di “Comune ciclabile“
Giulietta Pagliaccio di Fiab con il vice sindaco Gianfranco Ginelli consegna a San Donato la certificazione di “Comune ciclabile“
Giulietta Pagliaccio di Fiab con il vice sindaco Gianfranco Ginelli

Una città che si conferma amica delle biciclette. Anche quest’anno San Donato ha ottenuto la bandiera gialla che la Fiab, Federazione italiana ambiente e bicicletta, assegna alle realtà “bike friendly” nell’ambito del progetto “ComuniCiclabili“. Tre stelle (su 5) è la valutazione stilata dai tecnici della Federazione in base a diversi parametri di giudizio: cicloturismo, ciclabili urbane, moderazione del traffico, governance e comunicazione. È stata Giulietta Pagliaccio, storico volto di Fiab Melegnano, a consegnare, ieri mattina, il simbolico stendardo al vicesindaco di San Donato Gianfranco Ginelli, che ha ritirato il riconoscimento in rappresentanza dell’intera città. "Le prospettive di miglioramento sono ancora ampie – commenta Pagliaccio –, soprattutto dal punto di vista culturale. È infatti necessario un decisivo cambio di approccio alla modalità sostenibile, che deve coinvolgere non solo le generazioni più giovani, ma anche le fasce più adulte. Si tratta di una sfida cruciale per il benessere collettivo".

"Una città a misura di persona – aggiunge il vicesindaco Gianfranco Ginelli –, che prosegue nella promozione della mobilità sostenibile. Un percorso virtuoso che in questi anni ha visto i primi passi per rivoluzionare la mobilità nel Sud-Est Milano. Dalla ciclabile per Melegnano a quella che ci unisce con Peschiera, passando per l’ampliamento della rete di bike sharing, abbiamo chiaro l’obiettivo finale". L’iniziativa di Fiab “ComuniCiclabili“ è nata per stimolare le amministrazioni locali nello sviluppo di politiche per una mobilità alternativa all’auto.

"Con questo progetto – conferma il presidente del sodalizio Alessandro Tursi – vogliamo coinvolgere e indirizzare in modo propositivo le amministrazioni più volonterose, mettendo a disposizione le nostre competenze e l’esperienza trentennale di Fiab non solo per la valutazione oggettiva del grado di ciclabilità del singolo territorio, ma per essere di supporto anche attraverso percorsi formativi". La lista dei Comuni amici della bicicletta comprende, ad oggi, 156 realtà. Alessandra Zanardi

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?