In arrivo nuove tariffe
In arrivo nuove tariffe

Milano, 5 luglio 2019 - Il nuovo sistema tariffario del trasporto pubblico locale che entrerà in vigore il 15 luglio riguarderà anche Trenord e i treni regionali. Ieri l’azienda ferroviaria partecipata per metà dalla Regione Lombardia (attraverso Fnm) e per metà dalle Ferrovie dello Stato (attraverso Trenitalia) ha raggiunto un accordo con l’ “Agenzia del trasporto pubblico locale del bacino di Milano, Monza e Brianza, Lodi e Pavia” per effetto del quale le nuove tariffe e i nuovi titoli di viaggio saranno validi anche sulle tratte ferroviarie che percorrono i Comuni interessati dalla prima fase della riforma.

Uun accordo in extremis, visto che il cambio di regime avverrà tra 10 giorni. Un accordo che pone fine a 7 mesi di polemiche e scambi di accuse tra il Comune di Milano e la Regione Lombardia. Il primo, socio forte dell’Agenzia, è stato il propulsore di una riforma che oltre ad integrare biglietti e abbonamenti garantirà incassi aggiuntivi per 43 milioni di euro all’anno andando così a sopperire al gap di risorse in cui si dibatte il trasporto pubblico locale.

Dal canto suo, la Regione ha contestato i tempi di tale riforma, accusando Milano di voler fare un salto in avanti. Ora ecco l’adesione di Trenord. «Il risultato raggiunto – dichiara Daniele Barbone, presidente dell’Agenzia – è il frutto del lavoro dei nostri uffici in forte sinergia con quelli di Regione e di Trenord per raggiungere la perfetta integrazione dei servizi nell’interesse costante degli utenti e dei pendolari che così possono usare anche il treno con lo stesso biglietto o abbonamento senza complicazioni”. In virtù di questo accordo i nuovi titoli di viaggio saranno validi non solo su metropolitane, autobus e tram ma anche sulle tratte ferroviarie gestite da Trenord. Un’integrazione totale che sarà però valida solo nei Comuni di Milano, dell’area metropolitana milanese, di Monza e della relativa provincia. A questi vanno aggiunti solo alcuni Comuni delle altre due province sulle quali è competente l’Agenzia, vale a dire le province di Lodi e Pavia, per un totale di 217 Comuni. Sulle linee ferroviarie di Trenord, in ogni caso, resteranno validi anche i titoli di viaggio in vigore oggi, e si potrà utilizzare anche il semplice biglietto del treno.

Il nuovo sistema è organizzato attorno a Milano in corone concentriche, all’interno delle quali vige la stessa tariffa. Nel dettaglio, un abbonamento mensile valido da Monza a Milano, e ritorno, e comprensivo di treno oggi costa 65 euro. Con il nuovo sistema costerà 60 euro. Quanto al biglietto singolo, oggi, sulla stessa tratta, quello comprensivo del treno costa 3,7 euro, mentre dal 15 luglio si scenderà a 2,4 euro.