Amazon, presidio fattorini a Burago
Amazon, presidio fattorini a Burago

Milano, 19 febbraio 2020 - Sarebbe altissima, secondo i sindacati oltre il 90%, l'adesione al blocco alle consegne dei fattorini che operano nell'ambito della filiera di Amazon in Lombardia. Affollati i presidi davanti ai centri di smistamento di Buccinasco (Milano), Burago (Monza Brianza) e Origgio (Varese). Si tratta di una prima giornata di protesta, spiegano i sindacati, a cui ne potranno seguire altre a sorpresa "se non arriveranno le risposte che chiediamo".

Le rivendicazioni di chi fa le consegne sono diverse ma in testa c’è quella di una maggiore tutela salariale, con "buste paga uguali per tutti ed in regola", "aumento del salario" e "premio di risultato annuale". Un altro nodo è quello contrattuale, con "stabilizzazioni come da accordi, con precedenza ai più anziani e abbassamento dei carichi di lavoro". E c’è anche una richiesta per il "riconoscimento dei dati prodotti dai drivers. Niente controllo dai clienti" si legge.