Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
4 mag 2022

Alle famiglie solo il 29% dei fondi disponibili

Negli ultimi 3 anni inutilizzati gran parte dei soldi per gli assegni per la disabilità. La Regione: al lavoro per far crescere la percentuale

4 mag 2022
giambattista anastasio
Cronaca

di Giambattista Anastasio Alle famiglie delle persone con disabilità gravissima viene corrisposto poco meno del 30% dei fondi che Regione Lombardia ha a sua disposizione per i voucher sociosanitari. Una percentuale decisamente modesta che negli ultimi tre anni si è confermata sempre uguale a se stessa senza risentire in alcun modo né del raddoppio del plafond complessivo messo a disposizione dallo Stato (attraverso il Fondo nazionale per la non autosufficienza) e dalla Regione né della pandemia con le restrizioni che questa ha comportato e le paure che ha generato. Per chi non lo sapesse, i voucher sono dei buoni di un determinato importo economico che vengono concessi alle famiglie delle persone con disabilità gravissima (B1) per coprire le spese per terapie e progetti di sollievo per i caregiver e non solo. Bene, stando ai dati che compaiono in allegato alla delibera della Giunta regionale datata 21 febbraio 2022, la delibera che ha rivisto i criteri per l’accreditamento degli enti interessati a fornire le prestazioni previste dai voucher sociosanitari, nel 2019 i fondi a disposizione della Regione per i buoni ammontavano a 6 milioni di euro e i fondi effettivamente corrisposti alle famiglie sono stati pari a 1,73 milioni di euro: il 28,9% delle risorse disponibili. L’anno successivo i fondi sono stati più che raddoppiati: 13 milioni di euro. Ma la percentuale dei fondi erogati non è cambiata: il 29% del totale, pari, in numeri assoluti, a 3,77 milioni di euro. L’ultimo dato è quello relativo ai primi tre trimestri del 2021: ancora 13 i milioni di euro a disposizione per i voucher sociosanitari e anche questa volta la percentuale di utilizzo non è andata oltre il 29%, si è fermata al 27,9%. Poco, pochissimo. Le restrizioni agli spostamenti decise per la pandemia e la paura di ricevere visite a casa provocata ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?