Quotidiano Nazionale logo
28 apr 2022

A differenziare i rifiuti si impara fin da piccoli

Alla Bauer di Cinisello i bambini diventano “supereroi green“. A Cologno Monzese invece. fanno “fruttare lo scarto“

I bambini della elementare Bauer hanno ricevuto una maglietta della onlus Plastic Free che sta facendo un’opera di educazione e sensibilizzazione
I bambini della elementare Bauer hanno ricevuto una maglietta della onlus Plastic Free che sta facendo un’opera di educazione e sensibilizzazione
I bambini della elementare Bauer hanno ricevuto una maglietta della onlus Plastic Free che sta facendo un’opera di educazione e sensibilizzazione

La lotta alla plastica arriva sui banchi della scuola Bauer. L’associazione Plastic Free ha infatti iniziato un percorso di sensibilizzazione insieme al referente Gabriele Tromboni, che ha coinvolto due classi elementari, la terza A e la terza B, per un totale di 48 alunni, coordinati dalle insegnanti Antonella Calco e Angela Pignanelli. L’altra mattina si è tenuta la prima lezione, che ha visto la distribuzione delle magliette della onlus grazie ai genitori che hanno contribuito versando una quota come donazione.

"I giovanissimi studenti sono stati pronti ad affrontare la sfida che li porterà a diventare dei veri “supereroi green“ – ha spiegato Tromboni –. L’obiettivo è accrescere la loro consapevolezza dei danni che la plastica abbandonata reca al nostro ambiente terrestre e marino e imparare quali sono i comportamenti corretti da adottare".

Filmati, slides, gli allievi avranno anche un compito da realizzare per il prossimo incontro previsto lunedì. "Dovranno elaborare un disegno che rappresenti il mondo (mare, fiume, parco o città) visto nella loro mente, come è oggi e come sarà o potrà essere domani".

Lunedì, nel pomeriggio, insieme a Plastic Free gli studenti saranno impegnati in una raccolta di rifiuti abbandonati nel cortile della scuola e nel parchetto limitrofo.

A Cologno Monzese arriva invece la tappa itinerante di “Fai fruttare lo scarto”, la campagna che ha lanciato la società pubblica ZeroC che, per la futura biopiattaforma di Sesto San Giovanni, ha l’obiettivo di migliorare sempre più la qualità del conferimento della frazione umida e compostabile dei rifiuti per realizzare una maggiore quantità di biometano.

Sabato dalle 10,30 alle 12,30 al parco “Olof Palme” di via Papa Giovanni XXII angolo via Merano andrà in scena un evento dedicato alle scuole per scoprire come imparare a fare correttamente la raccolta differenziata e trasformarla in una fonte di energia.

Laura Lana

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?