I presenti all'inaugurazione
I presenti all'inaugurazione

Carugate (Milano), 12 Marzo 2019 - Una gara di solidarietà fra i soci di Bcc Milano per aiutare Avis ad acquistare una autoemoteca di ultima generazione, un laboratorio volante per le donazioni. Hanno rinunciato al pacco natalizio incaricando la banca di devolvere alla causa l’equivalente in denaro. In un anno l’istituto ha accantonato 200mila euro, 160mila per il camper, 40mila per le attrezzature e a maggio sarà pronto. «Un sogno condiviso da migliaia di correntisti«, dice soddisfatto il presidente Giuseppe Maino. Della buona azione si è occupato personalmente: «All’inizio ci credevano in pochi, adesso, però, abbiamo a disposizione un modello di solidarietà che ci permetterà di centrare altri importanti traguardi nel sociale, un ambito che ci vede impegnati a 360 gradi».

Una piccola rinuncia fatta da tante persone, è questa la formula vincente di cui parla il manager. «Siamo rimasti esterrefatti davanti alla risposta massiccia al nostro appello», sottolinea Maino. Il banchiere ha raccolto l’invito dello stato maggiore avisino, che voleva una stazione itinerante per sensibilizzare i ragazzi al delicato tema della donazione di sangue. L’autoemoteca infatti sarà dedicata innanzitutto alle scuole, gli studenti maggiorenni potranno usufruirne appena usciti di classe. «Abbiamo condiviso entrambi gli obiettivi, arruolare nuove leve e fare informazione», aggiunge il presidente. Il nuovo laboratorio con quattro postazioni attrezzate esattamente come in ospedale ma compatto, girerà nell’hinterland allo scopo di fare proseliti. Innovativo e maneggevole, il mezzo diventerà presto una presenza abituale nelle piazze e nei luoghi di maggior interesse della provincia.

A “Fà la cosa giusta”, fiera del consumo critico che si è svolta nel weekend a Milano, un’anteprima del progetto con foto di gruppo per organizzatori e sponsor. La banca ha partecipato con uno stand dedicato alla salute visitato da migliaia di persone che si sono sottoposte a test gratuiti per prevenire malattie cardiovascolari, ipertensione e diabete. Con loro anche l’assessore regionale al Welfare Giulio Gallera che ha sottolineato «l’impegno di Bcc per la comunità». Il taglio del nastro dell’autoemoteca si terrà appena il furgone sarà pronto, in primavera.