Il comandante Silverio Pavesi
Il comandante Silverio Pavesi

Cernusco sul Naviglio (Milano), 4 luglio 2020 - "Colpirne uno per educarne cento", lettera anonima e minacce al comandante Silverio Pavesi e agli uomini della polizia locale. Pronta la denuncia contro ignoti. Il comandante: "Gesto vile contro persone che si dedicano alla cittadinanza". E subito arriva la reazione indignata di sindaco e giunta: "Fatto inaudito e inaccettabile. In una città solidale non c’è spazio per azioni di questo genere". L’inquietante missiva, regolarmente indirizzata al comando di via Neruda e scritta a pc, è stata recapitata nei giorni scorsi. Testo inequivocabile: "Colpirne 1 per educarne 100 veniamo a prendervi a casa Tu e i tuoi sbirri zelanti pagati da Noi. La condanna è stata decisa la pena è solo da eseguire. V.R.".

Una denuncia contro ignoti sarà presentata a breve. "Ci siamo presi qualche giorno - spiega Pavesi - nel tentativo di vederci più chiaro. Ma l’iniziale non ci riporta a nulla, sarà difficile". Sospetti, problemi pregressi? "Come chiunque faccia il nostro lavoro abbiamo avuto contestazioni. Ma chi prende la legittima strada della denuncia non fa una cosa simile, e così vile". La condanna durissima del sindaco Ermanno Zacchetti. "Quanto accaduto è un fatto gravissimo e inaccettabile. Al comandante e a tutti gli uomini e le donne del comando vanno la mia personale solidarietà e quella di tutta la giunta. A loro va il ringraziamento di tutti noi per quanto hanno fatto in questi anni per la città e in particolare in questi intensi e difficili mesi: la loro presenza costante ha permesso di gestire, insieme ai Carabinieri e alla Protezione Civile, un’emergenza sanitaria senza precedenti".