Esultanza dopo il gol di Gentile. A Mantova una partita memorabile
Esultanza dopo il gol di Gentile. A Mantova una partita memorabile
Come accadde l’ultima volta, quattro anni fa, stagione 201617, il Fano sbanca il "Danilo Martelli" e conquista tre punti fondamentali in chiave lotta per la salvezza. La vittoria dell’Alma arriva grazie ad un secondo tempo impeccabile durante il quale i granata hanno annichilito ogni velleità dei virgiliani, prima passando in vantaggio dopo 11’ con Gentile, al suo prima gol in maglia granata, e poi raddoppiando al 29’ con Ferrara. Il Fano è stato bravo a gestire il match e a non farsi schiacciare dai padroni di casa, operando un pressing costante sui portatori di palla biancorossi che ha dato alla distanza i suoi frutti....

Come accadde l’ultima volta, quattro anni fa, stagione 201617, il Fano sbanca il "Danilo Martelli" e conquista tre punti fondamentali in chiave lotta per la salvezza. La vittoria dell’Alma arriva grazie ad un secondo tempo impeccabile durante il quale i granata hanno annichilito ogni velleità dei virgiliani, prima passando in vantaggio dopo 11’ con Gentile, al suo prima gol in maglia granata, e poi raddoppiando al 29’ con Ferrara. Il Fano è stato bravo a gestire il match e a non farsi schiacciare dai padroni di casa, operando un pressing costante sui portatori di palla biancorossi che ha dato alla distanza i suoi frutti. Coraggiosa anche la scelta di mister Destro il quale dovendo fare i conti con diverse assenze, ha schierato sulle fasce laterali due giovani classe 2001 che hanno ben figurato. Anzi proprio da uno di questi, Niccolò Monti che nasce il vantaggio fanese: suo infatti è il cross dal fondo sul quale è svettata la testa di Gentile tra un nugolo di difensori mantovani. Legittima in sala stampa la soddisfazione di Flavio Destro.

"I ragazzi hanno fatto un’ottima gara, - ha esordito il tecnico del Fano - avevamo tanta rabbia in corpo per quello che avevamo lasciato per strada pochi giorni fa e quindi sono contento per loro, perché si meritavano questa vittoria. Credo che il campo abbia detto che questa è una vittoria meritata". Sul 2-0 il Fano poteva addirittura dilagare, visto che ci sono state altre ghiotte occasioni che sono capitate sui piedi dei giocatori granata. "Si, ma questi sono errori che ci stanno, - ha continuato mister Destro - l’importante è che ci sia stata una grande prestazione, una grande risposta da parte di tutti, perché dobbiamo sapere che il campionato è ancora lungo e difficile. Comunque adesso ci godiamo questa vittoria, anche se sappiamo che non abbiamo fatto ancora niente".

Il tecnico fanese ha dovuto fare a meno anche elementi importanti, a partire da capitan Carpani, squalificato insieme a Nepi. "Lasciamo stare le assenze. Guardiamo invece al fatto che abbiamo dei ragazzi che sono bravi e che si allenano sempre al massimo. Oggi sono stati tutti davvero encomiabili". Vincenzo Ferrara contro il Mantova ha segnato la sua terza rete in maglia granata, rete decisiva per spegnere ogni speranza di rimonta da parte dei virgiliani. Vittoria dedicata alla famiglia e alla ragazza. "Sì è stata una vittoria importante, - dice Ferrara - venuta dopo un’ottima prestazione. Grazie ad un atteggiamento giustissimo siamo riusciti a riscattare le ultime due prestazioni dove meritavamo di più". Federico Gentile si è sbloccato proprio in questa partita. "Sono contento perché i sacrifici che stiamo facendo ci hanno portato questi punti fondamentali per raggiungere l’obiettivo". Contento anche il presidente Enrico Fattò Offidani: "Oggi in realtà spendo pochissime parole. Partita affrontata dai nostri ragazzi in maniera "autorevole" già dal primo tempo che si è evoluta in "autoritaria" nel secondo, dove hanno letteralmente dominato gli avversari sotto ogni punto di vista, magistralmente messi in campo tatticamente dal mister. Complimenti a tutti e avanti così: attenti, duri e compatti. Ad Maiora".

s.c.