Mister Morgia chiede ai suoi di proseguire il loro cammino con la massima concretezza
Mister Morgia chiede ai suoi di proseguire il loro cammino con la massima concretezza

Mantova, 21 gennaio 2019 - Il girone B della serie D ha confermato una volta di più la sua imprevedibilità e le difficoltà che ne caratterizzano il cammino. Il Mantova è tornato da solo in vetta alla classifica e, battendo di misura il pericolante Scanzorosciate, ha approfittato dello stop del tutto inatteso del Como, che si è fatto fermare sul pareggio (in rimonta per giunta) dall'Olginatese fanalino di coda, già ben staccato da tutte le altre squadre, che domenica prossima ospiterà proprio i biancorossi. Al "Martelli" con i giallorossi la squadra di Morgia ha creato molto, ha colpito più volte i pali della porta avversaria, ma non è riuscita a chiudere anzitempo la partita a sua favore.

Il risultato è rimasto in bilico sino al 90' e, anche se la porta difesa da Borghetto non ha mai corso seri pericoli, il solo gol di vantaggio ha costretto i tifosi virgiliani (che ancora una volta hanno sostenuto con grande calore la loro formazione) a soffrire sino al triplice fischio finale. "Onore ai ragazzi - è l'analisi di Massimo Morgia - che stanno giocando bene e si stanno impegnando al massimo. Certo, la giornata avrebbe potuto essere ancora migliore se solo avessimo concretizzato tutto quello che abbiamo costruito, ma la squadra ha fatto vedere una volta di più le sue caratteristiche migliori. E' un gruppo che lotta su ogni pallone, tutti uniti senza mai mollare. E' una squadra che sta ottenendo risultati stratosferici, segue, si applica e fa gruppo. Credo che questi giocatori vadano solo elogiati per quello che stanno facendo e non è poco...".

Il Como è tornato a due punti di distanza, ma il Campionato è ancora tutto da scrivere: "Da qui sino alla fine sarà una battaglia - ribadisce il tecnico virgiliano - non ci sono partite scontate e le difficoltà cresceranno sempre di più perché ogni squadra ha motivazioni importanti. Noi dobbiamo gioire per questa vittoria, ma dobbiamo prepararci per la nuova partita (domenica ad Olginate - ndr) che sarà ancora più impegnativa. Dobbiamo proseguire su questa strada - è la conclusione di Mister Morgia - dobbiamo continuare a costruire gioco ed occasioni. Adesso stiamo facendo giocare anche un 2002 (Tosi - ndr) e questo conferma il lavoro che stiamo facendo e che sta facendo il settore giovanile. E’ necessario continuare a migliorare e a crescere, riuscendo a trovare la concretezza necessaria per far fruttare a dovere quello che costruiamo senza correre il rischio, magari, di veder vanificare il tutto per un semplice rimpallo sbagliato...".