Mantova, 19 agosto 2'018 - Il calcio d'agosto conforta il Mantova, il lavoro svolto e le sue ambizioni stagionali. Giustamente l'allenatore Massimo Morgia sposta in avanti l'attenzione generale e guarda ai primi impegni ufficiali, ma, in ogni caso, le ultime uscite della formazione virgiliana hanno lasciato sensazioni sicuramente positive. Un discorso che vale in modo particolare in riferimento a quanto visto nel test con il Fiorenzuola (superato con un netto 4-0 firmato dalle reti di Cuffa, Scotto, Ferri Marini e Buxton), una prova assai credibile, sia perché ha portato al "Martelli" un'altra squadra che milita in serie D, sia perché il clima dell'incontro di amichevole ha avuto ben poco (come conferma la vera e propria rissa scoppiata al 15' della ripresa) ed ha anticipato quello delle partite da tre punti che tanto attende il tecnico virgiliano.

In questa situazione il Mantova non ha lasciato scampo ai rossoneri. La gara è stata gestita costantemente da una compagine apparsa bene organizzata e sempre propositiva. Rimane, naturalmente, perfezionare l'amalgama e la difesa deve registrare qualcosa, ma, in ogni caso, Altinier e compagni sono piaciuti e possono proseguire la loro preparazione all'insegna della fiducia. Fiducia e, naturalmente, grande convinzione nel 4-3-3 che può sfruttare al meglio l'indubbio potenziale del gruppo allestito dalla società biancorossa. Un organico che presenta valide opzioni in tutti i ruoli, con la possibilità per Mister Morgia di variare e dosare la forze a sua disposizione. In queste prime esibizioni, com'era facile prevedere, del resto, si è posto in particolare evidenza l'attacco. Un reparto che, una volta scontata la squalifica, potrà contare su un giocatore dell'esperienza e del calibro di Altinier, "tornato a Mantova per far ritornare l'entusiasmo" come lui stesso ha sintetizzato, ma che, nello stesso tempo, può già fare affidamento su elementi che in serie D possono fare la differenza come i vari Scotto, Ferri Marini e Ferrari. Mister Morgia ed i suoi, complici le regole sull'utilizzo obbligatorio dei giovani, devono proseguire la loro preparazione riservando un occhio di riguardo alla difesa. Se anche questo "tassello" troverà la sua giusta collocazione, però, il Mantova può davvero credere in una stagione ricca di soddisfazioni.

Luca Marinoni