Filippo Guccione
Filippo Guccione

Mantova - Un rigore di Guccione all’ultimo minuto della ripresa risponde al lampo di Casiraghi al 20’ del primo tempo per un pareggio che conferma che il Mantova ha le qualità giuste per giocare a testa alta con le rivali più accreditate del girone e lascia con grande amaro in bocca un Sudtirol che ormai già pregustava una vittoria fondamentale per continuare ad alimentare il sogno della serie B. In effetti gli altoatesini sono obbligati a vincere per tenere il passo del Padova, impostosi nel big-match con il Perugia, e già al 1’ affondano pericolosamente sulla fascia sinistra, ma al momento di concludere non riescono a trovare il varco giusto verso la porta virgiliana. La squadra di Troise reagisce con coraggio e prima Cheddira e poi Panizzi costringono al lavoro la difesa ospite. Nel primo quarto d’ora sono i virgiliani a cercare maggiormente di produrre gioco, ma la formazione di Bolzano sembra attendere il momento opportuno per ripartire e colpire. Strategia che porta i suoi frutti al 20’, subito dopo un bel duetto avanzato tra Guccione e Di Molfetta, sventato da una tempestiva uscita di Poluzzi.

Proprio il portiere altoatesino fa ripartire rapidamente l’azione della sua squadra e la palla, dopo un pregevole recupero di Fischnaller, giunge a Casiraghi che, pur circondato da quattro avversari, riesce a battere per due volte a rete e con il secondo tentativo trova lo spiraglio per beffare Tosi. L’inatteso svantaggio, maturato al primo tiro in porta degli ospiti, rappresenta un duro colpo per i padroni di casa, che per alcuni minuti rallentano il proprio ritmo. La compagine di Troise ritrova fiducia e convinzione intorno alla mezzora e prima Panizzi e poi ancora capitan Guccione costringono al lavoro la retroguardia altoatesina. Rimasto senza esito un contatto in area tra Guccione ed El Kaouakibi per il quale i padroni di casa chiedono invano il rigore, il primo tempo si chiude senza particolari occasioni per i virgiliani, che hanno mantenuto più a lungo l’iniziativa, ma vanno al riposo costretti ad inseguire un Sudtirol molto abile a sfruttare la prima, vera occasione e poi a gestire con grande autorevolezza la situazione.

La ripresa si apre nel segno della formazione di mister Vecchi, che cerca di chiudere il discorso. Al 2’ è ancora Fischnaller a mettersi in luce superando Milillo e Tosi in uscita, ma il suo spunto si spegne sul palo. Nei minuti seguenti sono ancora gli ospiti a pungere in avanti con Voltan e Fischnaller, ma la difesa virgiliana chiude con tenacia e la formazione di Troise può così rimanere in partita. Il Mantova ci prova, ma la squadra di Bolzano gestisce con grande sicurezza la gara e impedisce ai virgiliani di rendersi pericolosi. Al 17’ l’arbitro ferma Fischnaller lanciato verso Tosi per fuorigioco, ma l’ultimo tocco è di Gerbaudo per una errata decisione del direttore di gara che scatena le proteste della panchina ospite. I minuti passano senza ulteriori emozioni e sembra ormai fatta per gli altoatesini quando ad 1’ dalla fine l’arbitro ravvisa un mani nell’area ospite per un rigore che capitan Guccione trasforma con grande coraggio spiazzando Poluzzi. È il sigillo all’1-1 definitivo che premia la tenacia dei padroni di casa e scatena la delusione della squadra di Bolzano.

Mantova-Sudtirol 1-1 (0-1)

Mantova (3-4-3): Tosi 6; Baniya 6, Checchi 6,5, Milillo 6 (11’ st Bianchi 6); Pinton 6,5, Lucas 6 (31’ st Zibert 6), Gerbaudo 6, Panizzi 6,5 (21’ st Silvestro 6); Guccione 7, Cheddira 6 (21’ st Zigoni 6), Di Molfetta 6 (21’ st Saveljevs 6). A disposizione: Bertolotti; Vencato; Militari; Zibert; Palmiero; Sane; Mazza. All; Emanuele Troise 6,5.



Sudtirol (4-3-2-1): Poluzzi 6; El Kaouakibi 6, Malomo 6,5, Curto 6, Fabbri 6; Tait 6,5, Greco 6, Karic 6,5; Casiraghi 6,5 (38’ st Fink sv), Voltan 6 (31’ st Rover 6); Fischnaller 7 (45’ st Magnaghi sv) A disposizione: Meneghetti; Vinetot; Pircher; Davì; Rover; Morelli, Polak. All: Stefano Vecchi 7.

Arbitro: Federico Longo di Paola 6.

Reti: 20’ pt Casiraghi (S); 44’ st rig. Guccione (M).

Note: ammoniti: Curto; Saveljevs; Vecchi (all. Sudtirol) - angoli: 4-3 – recupero: 1’ e 5’ - la gara si è giocata a porte chiuse.