Emanuele Troise
Emanuele Troise

Mantova, 21 ottobre 2020 - Il Mantova cancella la sconfitta (non del tutto meritata) patita in casa della Sambenedettese e coglie tre punti di assoluto spessore con il Matelica, matricola terribile che fino a questo momento, forse, ha rappresentato la principale sorpresa dell’avvio di stagione. Le due contendenti sono decise a fare bene e i primi momenti mostrano una attenta fase di studio. Per assistere al primo spunto dell’incontro bisogna attendere l’9’, quando i virgiliani, nell’occasione in casacca azzurra, guadagnano una punizione da posizione interessante, ma la conclusione dello specialista Zibert si spegne sulla barriera. La squadra di Troise aumenta i giri del motore e al 13’ sblocca il risultato.

Lucas lancia Di Molfetta, che chiama il portiere marchigiani ad una difficile respinta. Sulla palla si avventa Ganz che da anticipa tutti ed insacca il vantaggio dei padroni di casa. La risposta degli ospiti, che giocano in maglia biancorossa a righe verticali, non tarda a venire e dopo soli 3’ Moretti recupera un buon pallone a metà campo e serve Volpicelli, pronto a battere a rete, ma la sua conclusione viene respinta da Tozzo. Il Matelica cerca di premere in avanti alla ricerca del pareggio, mentre i padroni di casa si affidano a veloci ripartenze che chiamano al lavoro Cardinali.

Il portiere marchigiano è tempestivo ad uscire prima su Cheddira e poi su Ganz, mentre sul fronte opposto alla mezzora la formazione di mister Colavitto va vicina al pari con un bel tiro di Moretti che viene respinto in modo provvidenziale nei pressi della linea di porta da Checchi. Il primo tempo si chiude con il minimo vantaggio del Mantova, ma all’inizio della ripresa il Matelica riparte a spron battuto e dopo un primo brivido per un insidioso guizzo del neo-entrato Franchi, al 3’ un invitante cross di Bordo viene trasformato nella rete dell’1-1 da un preciso colpo di testa di Volpicelli. Nonostante il gol subito, i virgiliani non si perdono d’animo e riprendono subito a macinare il loro gioco. Passano così solo 3’ e Cheddira viene atterrato nell’area ospite da Cason per un rigore che Ganz trasforma con precisione.

La slancio dei padroni di casa non si placa e ancora dopo 3’ l’arbitro assegna un nuovi tiro dal dischetto per un fallo di Cardinali sul lanciato Ganz. L’ex attaccante dell’Ascoli si presenta ancora all’appuntamento dagli 11 metri ed anche questa volta fa centro. Il Matelica accusa l’inatteso uno/due e al 17’ incassa pure il poker per una splendida sventola di Di Molfetta che non lascia scampo al portiere Marchigiano. Sul 4-1 la gara è saldamente nelle mani dei giocatori di mister Troise, che offre spazio anche a Esposito e Vano.

Gli ospiti non vogliono arrendersi e al 30’ Calcagni accorcia le distanze con una precisa conclusione che trafigge Tozzo. A questo punto il Matelica crede di poter riaprire la contesa e si rende insidioso con Franchi e con Di Renzo. La difesa virgiliana, però, non commette errori e al 5’ dei 7’ di recupero concessi dall’arbitro una veloce fuga di Cheddira davanti a Cardinali deposita in rete il pallone del definitivo 5-2 che offre al Mantova una nuova, rotonda vittoria davanti al pubblico del “Martelli”.


MANTOVA-MATELICA 5-2 (1-0)

MANTOVA (4-3-3): Tozzo 6; Bianchi 6, Checchi 6,5, Milillo 6, Zanandrea 6 (28’ st Esposito 6); Lucas 6,5, Zibert 6 (19’ st Mazza 6), Gerbaudo 6 (19’ st Militari 6); Di Molfetta 6,5 (31’ st Rosso 6), Ganz 7 (28’ st Vano 6), Cheddira 6,5. A disposizione: Bertolotti, Riccardo Tosi, Silvestro, Federico Tosi, Saveljevs, Cortesi. All: Troise 6,5.
MATELICA (4-3-3) Cardinal 6i; Fracassini 6 (16’ st Masini 6), Cason 6, De Santis 6 (16’ Magri 6), Di Renzo 6,5; Pizzutelli 6, Bordo 6 (16’ st Calcagni 6,5), Balestrero 6; Volpicelli 6,5, Moretti 6 (21’ st Rossetti 6), Leonetti 6 (1’ st Franchi 6,5). A disposizione: Martorel, Puddu, Barbarossa, Baraboglia, Peroni, Maurizii. All: Colavitto 6.
Arbitro: Eugenio Scarpa di Collegno 6.
Reti: 13’ pt, 7’ st (rig) e 12’ st (rig) Ganz; 3’ st Volpicelli; 17’ st Di Molfetta; 30’ st Calcagni; 50’ st Cheddira.
Note: ammoniti: De Santis, Di Molfetta, Zibert, Cason, Cardinali; Esposito; Checchi; Magri - angoli: 7-3 per il Matelica - recupero: 1’ e 7’.