L'esterno Riccò, uno dei pochi biancorossi rimasti al Mantova dalla scorsa stagione

Mantova, 28 agosto 2018 - Anche se per motivi diversi tra di loro si può proprio affermare che queste sono ore di attesa per il Mantova ed i suoi tifosi. Il primo motivo riguarda l'esordio stagionale in Coppa Italia. Nel primo turno la squadra di Massimo Morgia dovrà affrontare in una gara ad eliminazione diretta il neo-promosso Axys Zola. Secondo il tabellone la gara si dovrebbe disputare domenica 2 settembre in terra bolognese, ma le due società si sono ormai accordate per invertire il campo di gioco e per anticipare il match a sabato sera in una cornice che richiamerebbe sicuramente un buon pubblico come il "Martelli". Bisogna attendere ancora un po', però, per avere l'ufficializzazione di questo accordo, così come si deve attendere ancora un po' di giorni prima di conoscere in quale girone sarà inserita la compagine virgiliana.

Due, sostanzialmente le possibilità, visto che i biancorossi potrebbero rimanere nel girone C oppure unirsi alle lombarde nel girone B. Due "collocazioni" che vantano entrambe favorevoli e contrari. Con la partenza della serie D posticipata al 16 settembre, inoltre, è necessario avere ancora un po' di pazienza prima di poter conoscere il percorso che il Mantova dovrà percorrere in questo ennesimo anno impostato alla ricerca di un ruolo da protagonista. In questo senso l'altalenante precampionato della formazione allenata da Massimo Morgia ha suscitato qualche motivo di apprensione, timori che sono stati aumentati dalla sconfitta patita nell'amichevole con il Cesena.

Dopo le prime riflessioni, però, in casa biancorossa è tornata la tranquillità e tutti i commenti, da quello del presidente Masiello a quelli degli altri dirigenti presenti in tribuna a Cesenatico, hanno sottolineato la necessità di concedere tempo e lavoro ad una squadra che è stata appena "rifondata". Un pensiero sostanzialmente condiviso pure dal gruppo degli ex dirigenti biancorossi guidati dall'ex presidente Bompieri. Anche loro hanno ribadito la vicinanza al Mantova e non hanno escluso la possibilità di avviare nuove trattative col patron Setti per ampliare la compagine societaria virgiliana.