Passerella a pezzi da riqualificare. Lavori nel 2025

Il cantiere della passerella pedonale a Codogno, pericolosa e fatiscente, inizierà nel 2025 con un investimento di 1,6 milioni di euro per il recupero della struttura liberty del 1921. La chiusura temporanea sarà necessaria per garantire la sicurezza durante i lavori.

Passerella a pezzi da riqualificare. Lavori nel 2025

Passerella a pezzi da riqualificare. Lavori nel 2025

Il cantiere della passerella pedonale che oltrepassa i binari della stazione ferroviaria scatterà nel primo trimestre del 2025. È uno dei punti della road map progettuale condivisa da Rfi, proprietaria del manufatto, con il Comune. Ad oggi il percorso è in condizioni pietose ed è molto pericoloso per chi deve transitare da viale Trivulzio a piazzale Cadorna e viceversa. L’ente ferroviario però ha già messo nero su bianco l’investimento adeguato (più o meno un milione e 600 mila euro) ed ha già predisposto lo studio di fattibilità per il recupero totale della struttura che sta cadendo a pezzi. D’altronde la Soprintendenza non aveva mai aperto spiragli a qualsivoglia ipotesi di abbattimento ma aveva imposto la ristrutturazione totale del manufatto, costruito nel 1921 e, ad oggi, unico esempio in stile liberty esistente lungo il tratto ferroviario Milano-Bologna. E così è stato. Ora l’iter burocratico prevede che, tra ottobre e novembre, si proceda alla gara d’appalto per poi poter iniziare i lavori, appunto, nei primi mesi del 2025. Si prevede un anno di cantiere. Quando però il vicino sfondamento del quinto binario sarà aperto la passerella verrà chiusa al transito pedonale per ragioni di sicurezza ed incolumità pubblica.

M.B.