L’assessore: adesso occorre riqualificare e ridefinire le strade

L'assessore all'Ambiente di Lodi, Stefano Caserini, sostiene la decisione del governo di introdurre le Zone 30. Caserini evidenzia i benefici delle limitazioni di velocità, come la riduzione degli incidenti, e sottolinea la necessità di riqualificare le strade per garantire il rispetto dei limiti.

L’assessore: adesso occorre riqualificare e ridefinire le strade
L’assessore: adesso occorre riqualificare e ridefinire le strade

Anche l’assessore lodigiano all’Ambiente, Mobilità, Azione sul clima e Innovazione Stefano Caserini commenta la decisione del Governo di agire sulle Zone 30. La scelta del Comune di Bologna di indire la Zona 30 ha provocato molti dibatti, con il vicepremier Matteo Salvini che afferma di avere pronta una direttiva del Mit per contrastare questi limiti. Caserini ha spiegato come la scelta del limite a 30 chilometri orari è stata fatta anche da Comuni che hanno un orientamento politico differente, come Olbia che ha una Giunta di centrodestra.

L’assessore ha ricordato come molti dati mostrino il successo delle Zone 30 con la diminuzione degli incidenti gravi, e che in alcuni punti delle città è quasi necessario farle per via della mancanza di marciapiedi e ciclabili. Caserini spiega che a Lodi "servirà poi riqualificare e ridefinire le strade. Lo scopo è che le auto non possano superare i 30 km/h, scoraggiarle a correre. Una direzione che sarà esplicitata anche nel nuovo Piano urbano della mobilità sostenibile".

L.P.