Aiuti da Fondazione e benefattori, nuovo mezzo per l’Unione ciechi

Aiuti da Fondazione e benefattori, nuovo mezzo per l’Unione ciechi
Aiuti da Fondazione e benefattori, nuovo mezzo per l’Unione ciechi

Nuova vettura per l’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti (Uici) di Lodi che potrà così continuare a garantire il prezioso servizio di trasporto gratuito in auto ai soci e ai loro familiari. Oggi alle 10 in piazza Zaninelli a Lodi è prevista la consegna ufficiale delle chiavi della nuova auto ai volontari dell’associazione alla presenza del presidente della Fondazione Comunitaria della Provincia di Lodi, di una fondazione bancaria e dei sindaci di Lodi Andrea Furegato e di Secugnago Mauro Salvalaglio. L’Uici, nel 2022, aveva partecipato al bando indetto dalla Fondazione Comunitaria della Provincia di Lodi con un progetto per l’acquisto di un nuovo automezzo. Quello in dotazione era usurato. "Per ottenere il contributo della Fondazione – ricorda il presidente di Uici Lodi Ennio Ladini (nella foto) –, dovevamo raccogliere fondi per il raggiungimento dell’obiettivo. E il territorio ancora una volta, ha risposto positivamente". Il servizio è rivolto principalmente ai soci della sezione di Lodi e ai loro familiari ma, si può ampliare anche ai membri di altre sezioni lombarde. M.B.