Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
25 feb 2022

Nomine alla Fondazione Palio Munafò spacca il centrodestra

Borgio ha ottenuto l’appoggio di tutta la maggioranza mentre Lega e Lista Toia non hanno votato il forzista

25 feb 2022
paolo girotti
Cronaca

di Paolo Girotti

Ci voleva la nomina dei due componenti il comitato di indirizzo della nuova Fondazione Palio, scelti tra i consiglieri comunali di maggioranza e minoranza, per trovarsi di fronte con estrema evidenza alla frattura nel centrodestra cittadino.

Sara Borgio per la maggioranza e Letterio Munafò per la minoranza sono stati proposti mercoledì sera e poi nominati, ma per l’opposizione di centrodestra la scelta non è stata indolore. Se Borgio ha avuto il sostegno di tutta la maggioranza, così non è stato per Munafò (Forza Italia).

Già martedì sera la "proposta alternativa" di Francesco Toia (Lista Toia) aveva evidenziato la differenza di opinioni e costretto a temporeggiare: mercoledì sono state le dichiarazioni di voto a sancire la frattura. Munafò ha ringraziato pure se stesso per essersi "auto votato" (si è trattato di un’autoproposta), Carolina Toia (Lega), ha invece ringraziato l’altro Toia, Francesco.

"Si è convenuto su un nome che non ha questo interesse al mondo del Palio – ha detto Francesco Toia – ma che evidentemente vuole assolutamente essere sia membro della commissione Sport e del comitato d’indirizzo della fondazione Palio".

Al voto, Carolina Toia e Daniela Laffusa (Lega) e Francesco Toia hanno lasciato l’aula; sull’altro fronte Fdi e Forza Italia.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?