Allo stadio gratis per onorare il campione

L’iniziativa del presidente: "Nella prossima partita di serie D biglietto omaggio per un doveroso tributo" .

Allo stadio gratis per onorare il campione
Allo stadio gratis per onorare il campione

LEGNANO (Milano)

Biglietto gratis per vedere allo stadio Legnano-Pro Palazzolo. È l’omaggio dell’Ac Legnano che, in occasione della prossima gara di campionato di serie D, offre a tutti l’ingresso gratuito al "Giovanni Mari" in ricordo di Gigi Riva, che proprio su quel campo debuttò in maglia lilla il 21 ottobre del 1962, siglando la rete del definitivo 3-0 all’85’. "Non può bastare il lutto al braccio per onorare la memoria di Gigi Riva – spiega il presidente del Legnano, Emiliano Montanari –. Voglio che lo stadio tributi il giusto ricordo a colui che ha rappresentato per questo storico club, per la Nazionale e tutto il nostro calcio un vero simbolo. L’ingresso gratuito per tutta la città di Legnano e gli appassionati che vorranno ricordare Riva è un doveroso riconoscimento". Prima del calcio d’inizio il capitano dei lilla, insieme al direttore generale Alessio Ferroni, deporrà un mazzo di fiori sotto l’immagine che al Mari immortala il giovane Rombo di Tuono nella "Hall of Fame" lilla alle spalle della porta a lato della nord. Il legame di Riva con Legnano non si è mai interrotto. In un’intervista di una quindicina di anni fa disse: "A Legnano ero arrivato giovanissimo, avevo solo 16 anni, ero praticamente il cucciolo della squadra, tra l’altro ero magrissimo, mingherlino. Ricordo ancora con immenso piacere Luciano Sassi e tutti gli altri miei compagni di allora, i dirigenti, il pubblico, il calore della città, un ambiente davvero meraviglioso. Il calcio allora era vissuto come un divertimento, una passione, non era ancora business come oggi. Allora quando un giocatore finiva la sua carriera doveva pensare di trovare un lavoro per campare, oggi l’unica preoccupazione che hanno i giocatori è di come investire i loro soldi". Chi lo ricorda ancora bene è Ricky Talarini, recordman di presenze in maglia lilla che nel 1962 fu compagno di Riva proprio nella città del Carroccio: "Non posso che fare le mie più grandi e sentite condoglianze per la perdita di questo mio grande compagno che giocava con me nel Legnano nei primi anni ‘60". A Legnano viveva la sorella Fausta, morta nel marzo del 2020 a 82 anni, dopo un mese di malattia. Rimasti orfani, fu Fausta ad occuparsi del fratello minore Gigi. Per il campione una seconda mamma che andava a trovare spesso. In città lo si vedeva prendere un caffè in centro con qualche tifoso.Christian Sormani