Quotidiano Nazionale logo
25 feb 2022

Rincari sul grano L’allevamento trema

Coldiretti: si rischiano inflazioni sui beni di consumo e tensioni

Grano mai così caro dal 2013. Dopo l’attacco della Russia all’Ucraina, i prezzi sono aumentati del 5,7% in un solo giorno, raggiungendo il valore massimo da 9 anni a 9.34 dollari a bushel. Un incremento che impatterà anche sull’economia lombarda, già alle prese con l’incremento di costi di energia, mangimi e concimi. L’Ucraina è infatti il quinto produttore al mondo di mais per l’alimentazione animale, il settimo per grano tenero per la produzione di pane, mentre la Russia è il principale Paese esportatore di grano a livello mondiale: secondo l’analisi di Coldiretti, se le spedizioni saranno bloccate o rallentate, c’è il rischio concreto di inflazione su beni di consumo primario, carestie e tensioni sociali.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?