Quotidiano Nazionale logo
12 apr 2022

Sri Lanka annuncia il default. Perché uno Stato può fallire. E la Russia rischia?

Il debito ha toccato i 51 miliardi di dollari e il governo non riesce più a pagare gli interessi. Potrà accadere anche a Putin dopo le sanzioni?

a.mor.
Esteri

Lo Sri Lanka ha annunciato il default sui suoi 51 miliardi di dollari di debito estero, rischio che potrebbe correre anche la Russia dopo le sanzioni scattate con l'inizio della guerra in Ucraina. Il Paese, alle prese con la peggior crisi economica dall'indipendenza, ha deciso di sospendere il pagamento degli interessi fino a quando non potrà ristrutturare il suo debito sovrano con l'aiuto dell'Fmi. "Il normale servizio degli obblighi del debito pubblico esterno è diventato impossibile", ha scritto il ministero delle Finanze, secondo quanto riporta l'FT.  Il paese doveva pagare un'obbligazione sovrana internazionale di 1 miliardo di dollari a luglio, parte di un totale di 7 miliardi di dollari di pagamenti del debito dovuti quest'anno. Il ministero delle finanze ha detto che "una ristrutturazione completa di questi obblighi" è necessaria e che si è rivolto all'Fmi (il Fondo Monetario internazionale) per un piano di recupero e l'assistenza finanziaria. La sospensione dei pagamenti sui suoi debiti è solo "per un periodo intermedio in attesa di una ristrutturazione ordinata e consensuale" nel quadro di un programma dell'FMI, ha spiegato il ministero. Il mese scorso l'FMI ha detto che il debito pubblico dello Sri Lanka era a "livelli insostenibili". Le riserve estere dello Sri Lanka, scrive l'FT, sono scese a meno di 2 miliardi di dollari a marzo. Come risultato, il paese è stato costretto a tagliare drasticamente le importazioni, il che lo ha lasciato senza materie prime vitali sufficienti come il carburante.

Cosa è il default?

Cosa comporta il fallimento di uno Stato?

 

Cosa è il default?
Si chiama default la situazione in cui lo Stato si trova in una fase di deficit pubblico, ossia le entrate finanziaria statali - in sostanza le tasse - risultano insufficienti per coprire le uscite e quindi le spese pubbliche. Questo sbilanciamento della bilancia genera un ulteriore deficit pubblico, con annesso incremento del debito pubblico, che porta all’incapacità dello Stato di restituire il debito nelle scadenze prefissate. Proprio come sta accadendo allo Sri Lanka. 

Cosa comporta il fallimento di uno Stato?
Le conseguenze di un fallimento si ripercuoto soprattutto sulla popolazione e l’economia. Tutti servizi pubblici come le scuole, gli ospedali, le università e tutto ciò che viene garantito normalmente dallo Stato, come ad esempio anche i trattamenti pensionistici, smetteranno di funzionare. Stesso discorso per le imprese controllate dallo Stato, che falliranno in diretta conseguenza del default sovrano. Acquistare beni o servizi dall’estero diventerà sempre più difficile e costoso, nel momento in cui uno Stato ha dichiarato il fallimento, tantissime persone perderanno il lavoro e le tasse aumenteranno.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?