SOSTENIBILITÀ AMBIENTALE e innovazione, due pilastri del Pnrr. Ma anche due leve che da sempre animano Madel, azienda con quartier generale a Cotignola (Ravenna) che con il marchio Winni’s è leader di mercato nella detergenza ecologica. "Abbiamo sempre creduto – osserva Cristian Versari, Marketing Madel Spa – che investire in sostenibilità a 360 gradi fosse la scelta giusta anche dal punto di vista del business. Siamo stati fra i primi a credere nel fotovoltaico e in altre fonti rinnovabili, puntando sul risparmio energetico e sulla riduzione del carbon footprint. È la nostra filosofia, continueremo su questa strada". Fondamentali sono anche formazione e ricerca, "quest’ultima parte fondamentale del nostro processo di sviluppo. Si tratta di un lavoro quotidiano, la ricerca è una leva...

SOSTENIBILITÀ AMBIENTALE e innovazione, due pilastri del Pnrr. Ma anche due leve che da sempre animano Madel, azienda con quartier generale a Cotignola (Ravenna) che con il marchio Winni’s è leader di mercato nella detergenza ecologica. "Abbiamo sempre creduto – osserva Cristian Versari, Marketing Madel Spa – che investire in sostenibilità a 360 gradi fosse la scelta giusta anche dal punto di vista del business. Siamo stati fra i primi a credere nel fotovoltaico e in altre fonti rinnovabili, puntando sul risparmio energetico e sulla riduzione del carbon footprint. È la nostra filosofia, continueremo su questa strada".

Fondamentali sono anche formazione e ricerca, "quest’ultima parte fondamentale del nostro processo di sviluppo. Si tratta di un lavoro quotidiano, la ricerca è una leva strategica grazie alla quale siamo riusciti a raggiungere obiettivi ambiziosi. Cruciale è la formazione, perché per noi le risorse umane sono al primo posto. In quest’ambito – dice – possiamo dire con orgoglio che, grazie ai protocolli attuati e al senso di responsabilità delle persone, in azienda non c’è stato alcun focolaio legato al Covid. E siamo stati sempre operativi, rispettando i protocolli di sicurezza salvaguardando la salute di tutte le persone impegnate quotidianamente". L’azienda romagnola conta 134 dipendenti e, nonostante la pandemia, nel 2020 ha assunto 6 nuovi collaboratori.

La sostenibilità, si diceva. Grazie all’impiego di un impianto fotovoltaico di 2.6 megawatt (per una superficie complessiva di 55mila metri quadrati, su un totale di 86mila del sito di Cotignola) e di un cogeneratore di ultima generazione, Madel è autosufficiente in campo energetico e fa uso di energia rinnovabile. Dal 2010 al 2020, con tanto di certificazione arrivata da uno studio Lca e grazie al risparmio energetico e alla sostituzione dei flaconi con buste ecoformati, le attività della realtà romagnola hanno permesso di raggiungere traguardi green come il risparmio di una quantità di energia equivalente al consumo annuo di una città italiana di circa 100mila abitanti. "Uno degli elementi di maggiore soddisfazione – sottolinea Versari – è che diverse aziende, anche grandi e multinazionali, puntano a raggiungere nel giro di qualche anno obiettivi di sostenibilità che noi abbiamo già raggiunto. Siamo partiti da lontano, il green non è solo uno slogan ma ciò che ispira le strategie aziendali e che è alla base dei processi produttivi".

Con il marchio Winni’s, Madel è leader nella detergenza ecologica: i prodotti sono realizzati con ingredienti di origine vegetale e biodegradabili, le materie prime che li compongono sono completamente decomponibili nell’ambiente senza inquinare. Vengono utilizzati tensioattivi di origine vegetale, profumi biodegradabili e senza allergeni. "Ma la stessa filosofia produttiva – sottolinea Versari – è applicata anche ai prodotti tradizionali. L’anticalcare Pulirapid, lo Smacchio Tutto e la linea Disinfekto hanno nella qualità e nella portata di innovazione i tratti distintivi. Proprio la linea Disinfekto per l’igiene di casa e bucato è costituita da presidi medici-chirurgici, registrati dal ministero della Salute, in grado di eliminare batteri, lieviti e virus. Si tratta di prodotti sottoposti a test specifici, la cui efficacia è misurata e misurabile". Da oltre quindici anni, l’azienda di Cotignola vede il proprio giro d’affari crescere: nel 2020 ha realizzato oltre 104 milioni di euro di fatturato (+12,5%) e ogni anno è destinata agli investimenti una quota compresa tra il 6 e il 7% dei ricavi. Madel è presente anche all’estero in 30 Paesi, da quelli europei alla Cina. L’export pesa sul fatturato aziendale per il 5,5% con 5,7 milioni di euro (2020). L’attenzione alla sostenibilità si riscontra anche nelle scelte di packaging: l’azienda è stata la prima a credere nelle buste ecoformato, che permettono di risparmiare fino all’ 87% di plastica rispetto a un flacone di pari formato, e la prima a utilizzare plastica monomateriale riciclabile al 100% per tali buste.