Quotidiano Nazionale logo
5 apr 2022

Atm Milano in corsa per la nuova metropolitana di Parigi

Insieme alla francesce Egis parteciperà alla gara d'appalto per due linee completamente driverless 

Atm Milano ha presentato, nelle scorse settimane, l’offerta per la gestione delle due linee automatiche 16 e 17 del Grand Paris Express, il più ampio progetto di costruzione di una nuova rete metropolitana ad oggi in corso in Europa, che comprende quattro linee totalmente driverless, la cui realizzazione è in fase di conclusione. La partecipazione alla gara avviene attraverso la costituzione di un’Associazione Temporanea d’Impresa con Egis, gruppo francese riconosciuto a livello internazionale e presente in 120 Paesi, che opera nei settori dell’ingegneria delle infrastrutture, della pianificazione e della manutenzione ferroviaria, e che fa parte della Cassa dei Depositi francese (Caisse des dépôts et consignations).

Il deposito della nuova metropolitana in funzione a Copenhagen
Il deposito della nuova metropolitana in funzione a Copenhagen

La cordata italo-francese Atm-Egis, che ha scelto il nome ATEMIS, vuole diventare, grazie al know-how e all’esperienza delle due aziende, punto di riferimento nella gestione delle metropolitane in Francia, per offrire un sistema di trasporto che coniughi le migliori tecnologie al servizio dei passeggeri e dei cittadini. Il progetto del Grand Paris Express nasce infatti con l’obiettivo di disegnare una nuova mobilità nella periferia di Parigi attraverso la costruzione di quattro linee metropolitane innovative. La partecipazione a questa gara rappresenta un’importante tappa del piano strategico di espansione geografica di Atm, che punta a consolidare il proprio ruolo di player d’eccellenza anche nello scenario internazionale, mettendo al centro dell’offerta un servizio sostenibile, efficiente e tecnologicamente avanzato. Atm ha già maturato negli anni un’esperienza consolidata anche all’estero: dal 2008 gestisce le linee metropolitane driverless di Copenaghen (linee 1 e 2, e le 3 e 4 del Cityring).

Il progetto “linee 16 e 17”

Il contratto per il quale Atm è in gara a Parigi prevede la gestione delle due linee che consentiranno una migliore connessione e una riduzione dei tempi di percorrenza per raggiungere le periferie nord ed est della capitale.

  • la linea 16 collegherà la periferia nord alla periferia est, da Saint-Denis Pleyel a Noisy-Champs, avrà 10 stazioni e si svilupperà per 29 chilometri;
  • la linea 17 collegherà la periferia nord alla periferia nord-est, da Saint-Denis Pleyel all’aeroporto Charles de Gaulle, avrà 9 stazioni e si svilupperà per 26 chilometri, di cui 5 in superficie.
  • Completa il progetto la realizzazione di un deposito dei treni e la realizzazione di una sala operativa hi-tech di gestione e di controllo nel comune di Aulnay, appena fuori Parigi. L’apertura graduale delle linee è prevista a partire dal 2024 dal capolinea di Saint-Denis Pleyel, fino a Noisy-Champs per la 16, e fino a Parc des Expositions per la 17, per un totale di 13 stazioni.
  • Il contratto avrà una durata di 7 anni, estendibili poi per altri 3.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?