Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
29 mag 2022
29 mag 2022

Previsioni meteo, torna il caldo africano: ponte del 2 giugno rovente con oltre 35 gradi

Al termine di un weekend autunnale, con temporali, grandine e crollo termico in Lombardia, una nuova forte ondata di calore raggiungerà l'Italia

29 mag 2022

Milano, 29 maggio 2022 - E' un fine settimana "autunnale" con vento, temporali e grandinate che hanno provocato danni e disagi anche su parte della Lombardia. Ma secondo le previsioni da giugno torna il caldo con picchi fino a 39 gradi. Durante questo weekend stiamo assistendo a brusco calo delle temperature, rispetto alla media stagionale, con massime al Nord intorno ai 18-20 gradi.

Grandine in Lombardia, colpiti la Bergamasca e il Pavese: danni e disagi

Dopo il record di afa dei giorni scorsi, è atteso il fresco anche nel resto d'Italia. "Alla fine del weekend saremo ovunque più freschi - spiega Mattia Gussoni de ilMeteo.it - ma attenzione al rovescio della medaglia". L'invito è alla prudenza "in quanto lo scontro tra l'aria polare e il caldo portato da Hannibal - avverte l'esperto - potrebbe provocare intensi temporali a macchia di leopardo con possibilità anche di grandinate".

Per quanto riguarda il tempo di oggi, domenica 29 maggio, al Nord previste tante nubi, meno piogge, ma con temperature decisamente basse per il periodo; vento forte. Al Centro: instabile con frequenti rovesci alternati a schiarite, asciutto in Sardegna; calo termico. Al Sud: instabile con frequenti rovesci, calo termico.

Superata questa fase, però, dovremo affrontare un ponte per la festa della Repubblica 'infuocato': per l'avvio di giugno è prevista una nuova forte ondata di caldo sull'Italia. Sono in arrivo masse d'aria sub-tropicali, si legge sul sito de ilMeteo.it, con una profonda area di bassa pressione che andrà ad approfondirsi al largo delle coste del Portogallo. "A causa della circolazione antioraria delle correnti attorno al minimo depressionario, questa enorme macchina atmosferica richiamerà di conseguenza verso il bacino del Mediterraneo una considerevole avvezione di aria molto calda d'estrazione sub-tropicale continentale, proveniente direttamente dagli arroventati deserti del Marocco e dell'Algeria. La 'cuspide' del promontorio anticiclonico africano si spingerà in direzione della penisola iberica e della Francia, conquistando poi buona parte dell'Europa centro meridionale, Italia compresa".

Ecco quindi che per il lungo ponte del 2 giugno aumenteranno sempre di più le probabilità di una nuova e importante ondata di caldo estivo. Vista l'origine sub-tropicale delle masse d'aria, oltre al tanto sole "ci aspettiamo un'impennata delle temperature con valori ben oltre le medie: termometri pronti a schizzare oltre i 35 gradi specie al Centro Sud e sulle due isole maggiori". Farà molto caldo anche al Nord, tuttavia non si può al momento escludere la possibilità di locali temporali di calore, in particolare sull'arco alpino e sulle adiacenti pianure.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?