Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
27 mag 2022

Padova, neonata ricoverata in ospedale: risultata positiva alla cocaina

Sul corpo della piccola sono stati notati alcuni traumi: s'indaga per maltrattamenti

27 mag 2022
featured image
Neonata in ospedale, foto generica
featured image
Neonata in ospedale, foto generica

Padova, 27 maggio 2022 - Una neonata di sei mesi, ricoverata da inizio maggio all'ospedale di Padova per emorragia cerebrale, è stata trovata positiva alla cocaina. Sul caso sono stati sentiti i genitori perché, tra le ipotesi prese in considerazione dai carabinieri, vi è anche quella che la piccola abbia subito dei maltrattamenti. La bimba, come riportano i giornali locali, era stata trasferita d'urgenza dall'ospedale di Chioggia il 9 maggio, dove era stata portata in preda a malesseri e vomito. Sarebbero stati notati anche traumi sul corpicino. 

Gli investigatori vogliono ora capire se la piccola sia stata vittima della sindrome del "baby shake", cioè lo scuotimento violento e continuo per farla smettere di piangere, oppure se i traumi subiti siano stati causati da disattenzione da parte di uno dei genitori. La Procura di Venezia, per ora, ha aperto un fascicolo senza ipotesi di reato e senza indagati.

Dagli esami condotti nel reparto di pediatria dell'ospedale euganeo, le tracce di cocaina rilevate nei capelli e sulla pelle della bambina non sarebbero comunque dovute a un'assunzione, ma a un 'contatto' esterno con la sostanza. Secondo quanto si è appreso, le condizioni della piccola sono in leggero miglioramento, ma la paziente viene costantemente monitorata per i traumi fisici che presentava al momento del ricovero. Le tracce dello stupefacente potrebbero dunque essere riconducibile alla presenza della piccola in un ambiente in cui i genitori, o un'altra coppia che occasionalmente la accudisce, avrebbero assunto la cocaina. Sia il nucleo familiare che la coppia di amici sono seguiti dai servizi sociali del Comune di Chioggia.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?