I dati del 15 giugno
I dati del 15 giugno

Mentre in mondo fa i conti con la paura della variante delta con 81 casi in Lombardia e in Italia le regoni, chi più chi meno, rimodulano la campagna vaccinale dopo le indicazioni di Aifa e Cts sulla somministrazione di AstraZeneca solo a over 60. Ma non solo. Chi ha meno di 60 anni e ha ricevuto una prima dose di AstraZeneca dovrà avere un richiamo con un vacino mRna (Pfizer o Moderna) con un mix di vaccini. In Italia in ogni caso continuano a migliorare i dati della Pandemia e si va verso uno Stivale tutto in zona bianca.

 

La situazione in Italia

Sono 1.255 i positivi al test del coronavirus in Italia nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 907. Sono invece 63 le vittime in un giorno, mentre ieri erano state 36. Sono 1.255 i nuovi contagi (+348) con 212mila tamponi (+133mila). Sono i dati del bollettino odierno del ministero della Salute che registra anche 63 decessi (+27) e un tasso di positivita' allo 0,6% (ieri 0,5%). In Sicilia sono stati rilevati 200 casi, in Lombardia 182 e in Puglia 169. Gli attualmente contagiati sono scesi in numero considerevole nelle ultime 24 ore: -51.884 a quota 105.906 dei quali 102mila in isolamento domiciliare. In discesa anche i ricoveri sia nei reparti ordinari (3.333, -132) che nelle terapie intensive (504, -32). I pazienti dimessi o guariti (53.074 nelle ultime 24 ore) hanno superato quota 4 milioni.

La Lombardia

I dati della Lombardia

Mi arriva un'ottima notizia: oggi, a frontedi 31.873 tamponi effettuati, sono solo 182 i nuovi positivi, vale a dire lo 0,5%". Lo scrive sulla sua pagina Facebook il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana. "Le vaccinazioni e i comportamenti virtuosi dei lombardi - prosegue Fontana - continuano a produrre gli effetti sperati. Ringrazio tutti voi chiedendovi di non abbassare la guardia". "Il traguardo sembra essere vicino, ma non e' ancora raggiunto. Viva i lombardi e viva la Lombardia", conclude il governatore. Sono ricoverati in terapia intensiva 100 persone (-9) e calano anche i ricoverati non in terapia intensiva: 590 (-6). I decessi totali salgono 33.737: sono stati 8 i morti per Covid nelle ultime 24 ore.

I nuovi casi per provincia: Milano: 48 di cui 20 a Milano città; Bergamo: 5; Brescia: 13; Como: 11; Cremona: 0; Lecco: 6; Lodi: 3; Mantova: 7; Monza e Brianza: 2; Pavia: 3; Sondrio: 14; Varese: 54. 

Le altre regioni

Toscana

In Toscana sono 57 i nuovi casi di Coronavirus, su 6.572 tamponi molecolari e 8.284 test antigenici rapidi, sette i morti e 200 i guariti. Lo riporta il bollettino giornaliero trasmesso dalla Regione alla Protezione civile nazionale. Il tasso dei positivi sprofonda allo 0,4% in rapporto al totale dei test e all'1,1% sulle nuove diagnosi e anche la pressione ospedaliera, malgrado i numeri si stiano facendo progressivamente più esigui, continua inarrestabile la sua china discendente. I ricoverati nelle aree Covid restano, attualmente, 240 (-13 in un giorno), di cui 54 in terapia intensiva (nove in meno). Dall'inizio dell'emergenza, dunque, si registrano 243.514 contagi, 232.632 guarigioni e 6.826 decessi. In calo anche nell'ultima giornata le quarantene. A confermarlo sono i dati aggregati delle aziende sanitarie, secondo i quali restano 3.816 gli asintomatici e i malati con sintomi lievi in isolamento domiciliare (-137) e 11.589 le persone in sorveglianza attiva a seguito di contatti con casi infetti (-147).

Basilicata

Sono 28 i nuovi casi di contagio da Sars Cov-2, su un totale di 734 tamponi molecolari, e si registra 1 decesso. Lo rende noto la task force regionale della Basilicata con il consueto bollettino. La persona deceduta risiedeva a Matera. I lucani guariti o negativizzati sono 83. Con questo aggiornamento, i casi attualmente positivi sono 2.840 (-56). I ricoverati negli ospedali di Potenza e di Matera sono 38 (-2) di cui nessuno in terapia intensiva.  Per la vaccinazione, ieri sono state somministrate 4.821 dosi. Finora sono 258.335 i lucani che hanno ricevuto la prima dose del vaccino (46,7 per cento) e 133.851 quelli che hanno ricevuto anche la seconda dose (24,2 per cento) per un totale di somministrazioni effettuate pari a 387.352. I residenti in Basilicata sono 553.254.

Puglia

Passa dall'1,3% di ieri al 2% di oggi il tasso di positività in Puglia perché degli 8.053 test processati per accertare l'infezione da coronavirus, 169 hanno dato esito positivo. La gran parte delle nuove positività è stata rilevata in provincia di Bari in cui si contano 60 malati  covid in più rispetto a ieri. Altri 32 casi sono stati registrati nella Bat, 28 in provincia di Taranto, 24 nel brindisino, 17 nell'area di Foggia e sette nel leccese. Un caso riguarda un residente fuori regione. Gli attualmente positivi sono 11.311 di cui 269 in ospedale: 14 ricoverati in meno rispetto a ieri. Le vittime del virus sono state due: una nel foggiano e un'altra in provincia di Taranto. Da inizio pandemia a oggi sono guarite 234.546 persone: 1.440 in più rispetto a ieri.

Valle d'Aosta

In Valle d'Aosta 3 nuovi positivi che portano il totale a 11.661 da inizio pandemia, secondo i dati del bollettino regionale. I positivi attuali scendono a 90 (-6), di cui 4 ricoverati. Nessun paziente in terapia intensiva e 86 invece sono le persone attualmente in isolamento domiciliare. Il totale dei decessi e' stabile a 472.

Friuli Venezia Giulia

Oggi in Friuli Venezia Giulia su 3.715 tamponi molecolari sono stati rilevati 10 nuovi contagi (di cui tre riguardanti migranti presenti in regione) con una percentuale di positivita' dello 0,27%. Sono inoltre 1.813 i test rapidi antigenici realizzati, dai quali sono stati rilevati 2 casi (0,11%). Nella giornata odierna si registra un decesso, i ricoveri nelle terapie intensive sono 3 mentre quelli in altri reparti risultano essere 10. Lo comunica il vicegovernatore con delega alla Salute, Riccardo Riccardi. I decessi complessivamente ammontano a 3.795, con la seguente suddivisione territoriale: 818 a Trieste, 2.008 a Udine, 675 a Pordenone e 294 a Gorizia. I totalmente guariti sono 93.404, i clinicamente guariti 5.639, mentre quelli in isolamento oggi scendono a 4.534. Dall'inizio della pandemia in Friuli Venezia Giulia sono risultate positive complessivamente 107.385 persone con la seguente suddivisione territoriale: 21.337 a Trieste, 50.714 a Udine, 21.031 a Pordenone, 13.092 a Gorizia e 1.211 da fuori regione. Infine, non si registrano positivita' tra il personale del Sistema sanitario regionale ne' tra gli ospiti e gli operatori delle strutture residenziali per anziani.

Abruzzo

Il tasso di positivita', calcolato sulla somma tra tamponi molecolari e test antigenici del giorno, e' pari a 0.6 per cento. 65 pazienti (-6 rispetto a ieri) sono ricoverati in ospedale in terapia non intensiva; 4 (invariato rispetto a ieri con 0 nuovi ingressi) in terapia intensiva, mentre gli altri 1.308 (-90 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl. Del totale dei 
casi positivi, 18891 sono residenti o domiciliati in provincia dell'Aquila (+9 rispetto a ieri), 19.378 in provincia di Chieti (+3), 18.167 in provincia di Pescara (+1), 17.336 in provincia di Teramo (+11), 595 fuori regione (+1) e 129 (+2) per i quali sono in corso verifiche sulla provenienza.

Umbria

Terzo giorno consecutivo senza morti per Covid in Umbria dove le vittime dall'inizio della pandemia rimangono 1.417. Nell'ultimo giorno il sito della Regione riporta 21 nuovi positivi e dieci guariti. Gli attualmente positivi sono 1.024, 11 in più di lunedì. Sono stati analizzati 2.375 tamponi e 2.701 test antigenici, con un tasso di positività dello 0,4 per cento sul totale, stabile rispetto al giorno precedente. Invariati dati dei ricoverati, 46, cinque dei quali nelle terapie intensive.

Veneto

Per il terzo giorno consecutivo il Veneto non registra nuove vittime per il Covid. Nel report della Regione diffuso stamane il numero complessivo dei morti è fermo a 11.600, lo stesso numero che compariva nel bollettino di domenica mattina (relativo alle 24 ore precedenti) I nuovi contagi da ieri sono 74, per un totale dall'inizio dell'epidemia di 424.708. Prosegue il calo negli ospedali: i ricoverati totali sono oggi 417 (-27), dei quali 368 ( -24), nelle aree mediche e 49 (-3) in terapia intensiva.

Calabria

In Calabria, ad oggi, il totale dei tamponi eseguiti sono stati 900887 (+2.121). Le persone risultate positive al Coronavirus sono 68282 (+32) rispetto a ieri. Questi sono i dati giornalieri relativi all'epidemia da Covid-19 comunicati dai Dipartimenti di Prevenzione delle AA.SS.PP. della Regione Calabria.

Lazio

Sono 5.502 gli attualmente positivi a Covid-19 nel Lazio, di cui 430 ricoverati, 90 in terapia intensiva e 4.982 in isolamento domiciliare. Dall'inizio dell'epidemia i guariti sono 330.853 e i morti 8.281, su un totale di 344.636 casi esaminati, secondo il bollettino aggiornato della Regione Lazio.

Trentino

Per il terzo giorno consecutivo in Trentino non si registrano decessi da Covid-19. A confermarlo e' il bollettino quotidiano dell'Azienda provinciale per i servizi sanitari che da' conto anche di 7 nuovi contagi, a fronte di quasi 1400 tamponi analizzati, mentre le vaccinazioni hanno superato quota 371.000. Altra nota positiva e' l'ulteriore calo del numero dei ricoverati in ospedale: ieri ci sono state 4 dimissioni e nessun nuovo ingresso ed il totale dei pazienti al momento e' pari a 13, di cui 3 in rianimazione. Tornando ai contagi, su 555 tamponi molecolari analizzati all'Ospedale Santa Chiara, i nuovi casi positivi sono 6 e le conferme di positivita' intercettate nei giorni scorsi dai test rapidi sono 9. Questi ultimi ieri sono stati 837 che hanno fatto emergere 1 solo nuovo caso positivo. Ad aver contratto l'infezione c'e' anche 1 bambino tra 6-10 anni mentre in fascia 70-79 anni i contagi sono 2 (nessuno pero' fra gli ultra ottantenni). Ci sono poi 47 nuovi guariti che portano il totale a 44.132. Delle 371.096 somministrazioni di vaccino finora eseguite, 131.104 riguardano seconde dosi. A cittadini Over 80 sono state somministrate 65.148 dosi, mentre nella fasce 70-79 anni e 60-69 anni il totale e' rispettivamente 77.675 e 83.213.

Sassari

Sono 57.061 casi di positivita' al Covid-19 complessivamente accertati in Sardegna dall'inizio dell'emergenza. Nell'ultimo aggiornamento dell'Unita' di crisi regionale sono stati rilevati 22 nuovi casi e sono stati eseguiti 2.749 test. Non si registrano nuovi decessi (1.484 in tutto). Sono invece 73 (-10) le persone attualmente ricoverate in ospedale in area medica, mentre resta invariato il numero dei pazienti (6) in terapia intensiva. Le persone in isolamento domiciliare sono 11.788 e i guariti sono complessivamente 43.710 (+127). Sul territorio, dei 57.061 casi positivi complessivamente accertati, 14.935 (+2) sono stati rilevati nella Citta' Metropolitana di Cagliari, 8.674 (+7) nel Sud Sardegna, 5.163 a Oristano, 10.955 (+6) a Nuoro, 17.320 (+7) a Sassari.

Emilia Romagna

Sono 48 i nuovi casi di positività al Coronavirus in Emilia-Romagna: per trovare un dato più basso bisogna risalire al 18 agosto. Sono stati individuati nelle ultime 24 ore sulla base di 18.611 tamponi eseguiti. Di questi 20 sono asintomatici e la loro età media è di 36,4 anni. Si contano ancora due morti, due donne, entrambe di 93 anni, una a Forlì e l'altra a Cesena. I casi attivi scendono a 7.248, di questi il 95,4% è in isolamento domiciliare perché non necessita di cure particolare. Scende anche il numero dei ricoverati: attualmente ci sono 56 pazienti in terapia intensiva, sei in meno di ieri, e 279 negli altri reparti Covid (-12). Per il secondo giorno consecutivo non si registrano casi a Piacenza che, durante la prima ondata, fu una delle province più colpite dal virus. Piacenza festeggia anche un altro traguardo: da oggi nelle terapie intensive degli ospedali non c'è più nemmeno un paziente covid. Nessun caso nemmeno nel territorio Imolese.

Nuovi casi in Cina

In Cina continentale ieri sono stati segnalati 2 nuovi casi di Covid-19 trasmessi a livello locale, tutti nella provincia del Guangdong. Lo ha reso noto oggi la Commissione Sanitaria Nazionale nel consueto bollettino quotidiano. La stessa giornata ha visto anche la segnalazione di 18 nuovi casi importati di cui 8 nel Guangdong, 5 a Shanghai e uno ciascuno a Pechino, nello Zhejiang, nel Fujian, nel Sichuan e nello Yunnan. Non sono emersi nuovi casi sospetti né vi sono stati ulteriori decessi correlati alla malattia. Alla fine della giornata di ieri il totale dei casi importati nella Cina continentale ammontava a 6.293, tra i quali 5.961 dimessi dagli istituti in cui erano in cura dopo essersi ripresi e 332 pazienti tuttora ricoverati. Non sono stati segnalati decessi tra i casi importati. Il totale dei contagi confermati in Cina continentale al 14 giugno ha raggiunto quota 91.471, con 483 pazienti ancora in terapia, 14 dei quali in condizioni gravi. Nel complesso i dimessi a seguito di guarigione in Cina continentale sono 86.352, conil numero dei decessi causati dal nuovo Coronavirus stabile a quota 4.636. Vi è stata inoltre la segnalazione di 2 casi sospetti mentre sono emersi 25 nuovi asintomatici, di cui uno nello Zhejiang e gli altri provenienti dall'esterno. Alla data di ieri, gli asintomatici sotto osservazione medica erano 404, di cui 382 importati.