"L’approccio al match è stato giusto ma abbiamo subito gol a inizio gara come domenica su palla inattiva,e questo ha condizionato tutta la partita,due giornate e gol subiti per disattenzione mi sembra troppo – ha spiegato negli spogliatoi l’allenatore del Pontedera Ivan Maraia (foto) – questi errori poi si pagano a caro...

"L’approccio al match è stato giusto ma abbiamo subito gol a inizio gara come domenica su palla inattiva,e questo ha condizionato tutta la partita,due giornate e gol subiti per disattenzione mi sembra troppo – ha spiegato negli spogliatoi l’allenatore del Pontedera Ivan Maraia (foto) – questi errori poi si pagano a caro prezzo".

"Abbiamo cercato di riprendere la gara ma nonostante gli sforzi non siamo riusciti a portare a casa un risultato positivo– ha proseguito il tecnico dei granata – la squadra ha dato tutto ma non basta per ottenere risultati positivi. Dobbiamo essere più attenti perché tutte le gare in questo girone sono equilibrate e basta poco per rovinare tutto".

Ma non serve piangersi addosso, secondo Maraia: "Ora dobbiamo dimenticare questa partita cercando di preparare bene il girone di ritorno dove non dovremo lasciare per strada punti".

La testa dell’allenatore del Pontedera è già orientata alla prossima partita di campionato: "Adesso testa alla prossima partita con l’Olbia dove sarà importante non sbagliare. Sarà fondamentale e lo ripeto ancora fare meno errori possibili,tutti dai più esperti ai giovani dovranno avere maggiore attenzione".

Nelle dicchiarazioni pre gara Maraia aveva sottolineato la pericolosità della partita in Lombardia: "La settimana è stata in parte condizionata dalle voci di mercato, ma comunque sono situazioni che disturbano il lavoro. Non credo che le prossime settimane saranno così visto che i nostri movimenti si chiuderanno velocemente".

"In campo non dovevamo concederci disattenzioni perché i nostri avversari hanno dimostrato di poter concretizzare alla pima occasione" ha concluso Ivan Maraia.

R.S.