Carabinieri
Carabinieri

Crema (Cremona), 20 febbraio 2020 - Non hanno nemmeno 18 anni i due ragazzi arrestati a Crema per un tentativo di rapina aggravata. Vittima un operaio di 33 anni, al quale i giovani - che erano in compagnia di altri due amici (anche loro minorenni) - hanno tentato di portare via uno scooter sotto la minaccia di un coltello a serramanico e un tirapugni. Ora i due minorenni, dopo la convalida del fermo da parte del Tribunale minorile di Brescia, si trovano in una comunità di recupero.

I fatti sono avvenuti nella tarda mattinata del 13 febbraio a Crema, in via IV novemvre. E' stato lo stesso operaio, vittima del tentativo di rapina, a chiamare i carabinieri dicendo che quattro giovani avevano tentato di rubargli lo scooter minacciandolo con delle armi e precisando che solo due di loro avevano compiuto materialmente il gesto. Sul posto sono arrivati dei carabinieri in borghese, che hanno individuato i quattro giovani a poco distanza dal luogo della tentata rapina. Subito dopo è sopraggiunta anche una pattuglia in divisa. Identificati e perquisiti, i quattro sono stati portati in caserma dopo che i militari avevano rinvenuto il coltello a serramanico utillizzato durante il tentativo di rapina. L'operaio ha quindi riconosciuto i due ragazzini. Da qui l'arresto per tentata rapina aggravata.